LATIFA ECHAKHCH. ROMANCE

Fino al 27 ottobre, a Palazzo Ruspoli a Roma, Latifa Echakhch e il suo mondo favolistico fatto di installazioni in cemento

 

Latifa Echakhch e Romance

ROMA – Fondazione Memmo
Palazzo Ruspoli – Via di Fontanella Borghese, 56/b – 00186 – Roma

Fino al 27 ottobre 2019

 

Latifa Echakhch. Romance. Installation view at Fondazione Memmo, Roma 2019. Photo Daniele MolajoLatifa Echakhch e Romance
Latifa Echakhch. Romance. Installation view at Fondazione Memmo, Roma 2019. Photo Daniele Molajoli

 

Latifa Echakhch, artista franco-marocchina (El Khnansa, 1974), giunge a Roma con il suo carico di memorie, riannodando i fili di un percorso concettuale sviluppato intorno alle coste del Mediterraneo, fra eredità arabe, sud-europee e orientali.

La Fondazione Memmo, costituita nel 1990, da Roberto Memmo quale risposta alla passione del Fondatore per la bellezza e al suo desiderio di promuoverne la diffusione, da subito si è posta infatti l’obiettivo di condividere con un vasto pubblico la creatività dei grandi maestri attraverso la contemplazione di opere fondamentali per la storia dell’arte.

Dalla mostra di inaugurazione del 1991, si sono quindi susseguite con regolarità mostre di alto livello culturale, capaci di attirare vasto pubblico.

Fino al 27 ottobre la Fondazione ospita Latifa Echakhch e Romance, il mondo favolistico fatto di istallazioni in cemento.

Nelle sale delle ex scuderie di Palazzo Ruspoli, dove la Fondazione ha sede, Echakhch ha disposto tentacolari tronchi d’albero realizzati in cemento secondo modalità tipiche dei giardini romantici ottocenteschi.

Luoghi in cui la mano dell’uomo gareggiava così con la natura nella creazione di rocaille, ovvero false strutture arboree, rocce, grotte.

Installazioni che s’incontrano ancor oggi nei parchi romani di Villa Borghese.

A terra sono sparse in studiato disordine grandi foglie di platano dipinte e ritagliate dalla tela di fondali teatrali.

“Il platano, originario del Mediterraneo orientale”, sottolinea Latifa “è stato trapiantato secoli fa nei giardini d’Occidente”.

Fra i nodi dei tronchi, l’artista ha sostituito così alle foglie cadute oggetti trovati nei suoi viaggi in giro per il mondo o rovistando nei mercati a cielo aperto i Porta Portese.

 

Orari:
Tutti i giorni 11.00 – 18.00
Martedì chiuso

 

Informazioni:
Tel: +39 06 68136598
E-mail: info@fondazionememmo.it
Sito web: http://www.fondazionememmo.it/

Leave a Comment

Blow through the gap di Rodrigo Matheus

RODRIGO MATHEUS. Blow through the gap

Opere che producono un dialogo accattivante tra l’oggetto artistico e l’ambiente architettonico che le ospita. Fino al 25 agosto in mostra a Locarno   Blow through the gap di Rodrigo Matheus LOCARNO – Fondazione Ghisla Art Collection Via Antonio Ciseri

Leggi Tutto »

ART DEALER, una professione

Lavorare nell’arte? Da settembre a Milano il corso per fare l’art dealer. In 170 ore si diventa un vero esperto di financial and art dealer coaching con certificazione internazionale ART DEALER una professione Comunicato Stampa Dal 27 settembre 2019 al

Leggi Tutto »
Latifa Echakhch. Romance. Installation view at Fondazione Memmo, Roma 2019. Photo Daniele MolajoLatifa Echakhch e Romance

LATIFA ECHAKHCH. ROMANCE

Fino al 27 ottobre, a Palazzo Ruspoli a Roma, Latifa Echakhch e il suo mondo favolistico fatto di installazioni in cemento   Latifa Echakhch e Romance ROMA – Fondazione Memmo Palazzo Ruspoli – Via di Fontanella Borghese, 56/b – 00186

Leggi Tutto »