L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.5

Arte ai tempi del coronavirus

Certamente questa iniziativa può aiutare ad una migliore comprensione degli sviluppi più recenti dell’arte contemporanea

L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.5

 

 

Continua la presentazione di mostre online proposte dalle principali gallerie d’arte a livello mondiale per superare le limitazioni imposte dalla diffusione della Pandemia da Coronavirus.

Certamente non è come entrare in una galleria, respirare l’atmosfera dei locali in cui le opere sono esposte, immergersi nella luce che le accompagna, entrare in contatto con le opere, ricevere le sensazioni, anche fisiche, che esse trasmettono,

On line non c’è quel rapporto diretto con le opere, tuttavia la scelta delle gallerie permette una buona visione delle opere esposte, la conoscenza di autori meno noti o la conferma di artisti affermati.

Certamente questa iniziativa può aiutare ad una migliore comprensione degli sviluppi più recenti dell’arte contemporanea.

Oltre naturalmente a rappresentare uno stimolo a mantenere vivo l’interesse dei cittadini verso il mondo dell’arte in attesa della riapertura al pubblico delle sedi espositive.

Vengono qui presentate alcune di queste mostre online aperte tutti i giorni  indicati 24 ore su 24 o proposte di visualizzazione digitale presentate da grandi Musei a livello internazionale.

 

  1. Museo Nacional Thyssen-Bornemisza (Madrid)

Mostra : REMBRANDT AND AMSTERDAM PORTRAITURE, 1590-1670  fino al 24 maggio 2020

Anche il Museo Nacional Thyssen-Bornemisza ha dovuto chiudere i suoi spazi per tutelare la salute e la sicurezza, a causa dell’epidemia di Covid-19, interrompendo la mostra dedicata al grande pittore olandese del XVII secolo, a cura di Norbert E. Middelkoop, che doveva proseguire fino al 24 maggio. L’occasione di ammirare una selezione dei ritratti, fra i più grandi capolavori del genere, realizzati nel periodo definito l’età d’oro di Amsterdam da Rembrandt (39) e da altri artisti contemporanei, si sposta solo alla dimensione virtuale. Il museo, infatti, apre al pubblico del web la visione della mostra grazie alla possibilità di intraprendere un personale tour 3D.

Sito : https://www.museothyssen.org/exposiciones/rembrandt-retrato-amsterdam-1590-1670

 

  1. REPETTO GALLERY Viewing Room

Mostra: The Thread   6 aprile – 9 maggio 2020

Il filo – tradizionalmente legato al mondo femminile – diventa in questa mostra il tratto di unione tra questi artisti, che tutti hanno lavorato a Roma tra gli anni ’70 e ’80.

Nedda Guidi usa il filo in queste opere bidimensionali per raggiungere la terza dimensione, che è inerente alla scultura. In questi articoli degli anni ’70, come nei grandi pannelli in ceramica degli stessi anni, lo scultore esplora le molteplici intersezioni tra le superfici e il loro rapporto con l’ombra.

https://www.galleriesnow.net/shows/the-thread/

Sito  galleria : http://www.repettogallery.com/

 

  1. MoMA (new York)

Mostra :Mostre al MoMA dal 1929 a oggi – permanente

Tutte le mostre del MoMA di New York realizzate dal 1929 a oggi si possono visitare on line, nuovamente o ancora, grazie all’archivio digitale,:

Creato dal museo e in continuo aggiornamento, l’archivio racchiude, al momento, 5050 esposizioni.

Non si potranno rivivere le atmosfere reali di quei progetti espositivi ma foto, cataloghi, contributi video, documenti, e persino comunicati stampa, contribuiscono a suggerirle in modo autentico.

L’archivio visivo della vita del museo attraverso le sue mostre non è tutto.

Anche gran parte delle opere di arte moderna e contemporanea della collezione permanente si possono ammirare comodamente da casa sfogliando ‘The Collection’, la sezione che racchiude oltre 84.000 capolavori digitalizzati.

La prima mostra del 1929, “Cezanne, Gauguin, Seurat, van Gogh”, quella nel 1938-39 e definita a suo tempo forse la più inusuale, “Bauhaus: 1919–1928”, relativa all’influenza della celebre scuola tedesca sull’arte e sul design. La retrospettiva nel 1980 dedicata alla designer “Eileen Gray” a quattro anni dalla sua morte, ma anche la personale di Donald Judd (“Judd”) e quella della fotografa americana Dorothea Lange (“Dorothea Lange: Words & Pictures”) in corso quando il museo newyorkese è stato chiuso per l’emergenza Coronavirus.

sito: https://www.moma.org/calendar/exhibitions/history

 

  1. PIRELLI HANGAR BICOCCA (Milano)

Mostra : Cerith Wyn Evans “….the Illuminating Gas”. Fino al 26 luglio  2020

Pirelli HangarBicocca invita alla visita on line. della mostra  dell’artista inglese fra i più riconosciuti degli ultimi decenni,

La mostra allestita negli spazi della Bicocca e chiusa causa Coronavirus potrrà ancora essere vista .

Camminando virtualmente all’interno dello spazio espositivo, fra le Navate e il Cubo,  si potranno ammirare 24 creazioni, fra lavori storici, installazioni monumentali e nuove realizzazioni. .

Le opere sono processi di trasformazione, che mutano in nuove forme la complessità di riferimenti e citazioni colte, nell’ambito di differenti discipline (letteratura, musica, filosofia, fotografia, poesia, storia dell’arte, astronomia e scienza), usando il linguaggio della luce e il suono. L’indagine di Wyn Evans sulla percezione, sul linguaggio e sulla comunicazione fa emergere il potere evocativo dell’arte..

https://artsandculture.google.com/exhibit/cerith-wyn-evans-the-illuminating-gas/uALyecdT2tI2Lw

sito galleria: https://pirellihangarbicocca.org/

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.