L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.36

Una mostra collettiva tutta al femminile con le artiste Oana Coșug, Larisa Crunțeanu, Megan Dominescu, Adelina Ivan, Aurora Király, Olivia Mihălțianu, Doina Simionescu Matei Bejenaru, Iulian Bisericaru, Belu-Simion Făinaru

L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.36

 

 

Continua la presentazione di mostre  online o visite virtuali proposte dalle principali Istituzioni espositive e da Musei a livello mondiale per superare le limitazioni imposte dalla diffusione della Pandemia da Coronavirus.

Le gallerie private hanno invece attivato le  Viewing Rooms che  sono sale virtuali che vanno a ricreare ambienti esistenti o inediti.

Ci sono poi le Platform, condivisione di più gallerie  giovani che utilizzano assieme il sistema Viewing room  messo a disposizione da organizzazioni fieristiche o  gallerie più attrezzate.

Certamente non è come entrare in una galleria, respirare l’atmosfera dei locali in cui le opere sono esposte, immergersi nella luce che le accompagna, entrare in contatto con le opere, ricevere le sensazioni, anche fisiche , che esse trasmettono,

On line non c’è  quel rapporto diretto con le opere, tuttavia la scelta delle gallerie permette una buona visione delle opere esposte, la conoscenza di autori meno noti o la conferma di artisti affermati.

Questa iniziativa aiuta una  migliore comprensione dell’arte in generale, dai grandi classici antichi e moderni alle più recenti ricerche dei giovani artisti di oggi.

La visione online rappresenta uno stimolo a mantenere  vivo l’interesse dei cittadini verso il mondo dell’arte in attesa della riapertura al pubblico delle sedi espositive.

 

  1.   ANCA POTERAȘU GALLERY  viewing room (BUCAREST )

Mostra  A Room of  One’s OWN

Fino al 30 maggio 2020

Una mostra collettiva tutta al femminile con le artiste Oana Coșug, Larisa Crunțeanu, Megan Dominescu, Adelina Ivan, Aurora Király, Olivia Mihălțianu, Doina Simionescu Matei Bejenaru, Iulian Bisericaru, Belu-Simion Făinaru.

IIl titolo, spirato alla raccolta di saggi di Virginia Woolf, A Room of One Own’s i, nvita alla riflessione sugli spazi nascosti ma vivaci della creazione,  e sulla necessità di rallentare i ritmi per un  ritorno allo studio dell’artista e al processo artistico.

E’ la continuazione di una mostra aperta a New York e  subito chiusa caisa Covid 19.

Tuttavia la mostra non avrebbe perso valore nel trasferirsi in Viewing room,.

II concetto infatti della mostra ora sembra essere più rilevante che mai in quanto riflette sul mercato dell’arte globalizzato, le sue fiere d’arte frenetiche. https://www.galleriesnow.net/gallery/anca-poterasu-gallery/

Sito Galleria: https://ancapoterasu.com/

 

  1. FRANCESCA ANTONINI ARTE CONTEMPORANEA

Viewing Room (Roma)

Mostra: MONICA CARROCCI

Fino al 30 giugno2020

La Galleria  Francesca Antonini ha avuto una serie di importanti collaborazioni con alcuni degli artisti più famosi – come Andy Warhol, Alberto Burri, Robert Rauschenberg, Lucio Fontana, Alberto Giacometti – che hanno trasformato lo spazio in uno dei i principali protagonisti della scena italiana.

Ora, in tempo di chiusura per Covid 19  la galleria propone in Viewing room una personale di Monica Carrocci.

È nata a Roma nel 1966. Vive e lavora a Torino. Le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private italiane, tra cui la GAM di Torino, il MAMbo di Bologna, la Galleria Nazionale di Roma, la collezione Sandretto Re Rebaudengo di Torino,  https://www.artland.com/viewing-rooms/ck9u0co2z0ts80735lktaj9l6

 

 

  1. PERA MUSEUM (Istanbul)

Mostra: visita virtuale al museo e alle sue collezioni

Senza indicazione di limitazioni temporali

Il Museo Pera ha aperto i battenti nel 2005 in un  vecchio edificio del 1893, conosciuto come Hotel Bristol.

Per iniziativa della Fondazione Suna e İnan Kıraç l’edificio è stato completamente rinnovato per fungere da museo e centro culturale. Con importanti esposizioni temporanee.

Il Museo Pera presenta le tre collezioni permanenti della Fondazione Suna e İnan Kıraç :

  • pesi e misure anatolici, una delle collezioni tematiche più notevoli non solo in Turchia
  • piastrelle e ceramiche Kütahya, i cui pezzi straordinariamente belli cercano di gettare nuova luce su un’area della creatività nella storia culturale turca che non è molto conosciuta.
  • collezione di pittura orientale che riunisce importanti opere di artisti europei ispirati al mondo ottomano, nonché opere di artisti ottomani e il modo in cui si sono influenzati a vicenda dal 17 ° secolo all’inizio del 19 °

La visita virtuale è resa possibile dalla collaborazione del museo con la piattaforma offerta da Google Arts & Culture.

https://artsandculture.google.com/partner/pera-museum

 

  1. LYNDSEY INGRAM Viewing Room (Londra)

Mostra:  Suzy Murphy: Harbour Island

Fino al 22 maggio 2020.

Nata a Londra nel 1964 Suzy Murphy si è diplomata  nel 1982 al Central St. Martin’s School of Art, London.

Le immagini dei suoi quadri non sono semplicemente rappresentazioni visive dei paesaggi che osserva.

C’è un profondo dialogo emotivo nei suoi lavori, non privi di sottile impegno politico sottostante.

Impegno che lei comunica profondamente con lo spettatore in un contesto autobiografico  attraverso l’autoritratto.

https://www.galleriesnow.net/shows/suzy-murphy-harbour-island/

Sito galleria: http://lyndseyingram.com/

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.