Joan Miró. Il linguaggio dei segni

Dal 25 settembre il Palazzo delle Arti Napoli (PAN) presenterà al pubblico 80 opere di Joan Miró

Joan Miró. Il linguaggio dei segni

NAPOLI – Palazzo delle Arti Napoli (PAN)
Via dei Mille,60 Napoli
Dal 25 settembre 2019 al 23 febbraio 2020

 

Joan Miró. Il linguaggio dei segni
Joan Miró. Il linguaggio dei segni

 

Il PAN

Palazzo delle Arti Napoli è un nuovo centro di cultura che ha sede dal marzo 2005 nel settecentesco Palazzo Roccella.

Nei suoi oltre 6000 mq, offre spazi espositivi, di consultazione, servizi e strumenti per l’incontro e lo studio delle opere e dei protagonisti dei linguaggi e delle forme dell’arte contemporanea.

 

La mostra Joan Miró – Il linguaggio dei segni

Dal 25 settembre il PAN presenterà al pubblico 80 opere di Joan Miró.

  • Dipinti
  • Disegni
  • Sculture
  • Collage
  • Arazzi

Si tratta certamente del più importante evento culturale della stagione autunnale napoletana.

Tutte le opere in mostra sono provenienti dalla collezione di proprietà dello Stato portoghese.

Queste furono acquistate per evitarne la dispersione.

Ora sono in deposito alla Fondazione Serralves di Porto.

La mostra permette al visitatore di conoscere gli elementi caratteristici del lavoro dell’artista dal 1924 al 1986 e comprendere la sua particolare raffigurazione degli oggetti che si traducono in segni visivi.

 

 

Joan Miró

Uno dei protagonisti indiscussi dell’arte del Novecento, l’artista catalano Joan Miró (Barcellona1893-Palma di Majorca 1983).
Pittore, grafico, scultore Mirò è profondamente legato alla sua terra.

le principali fonti d’ispirazione del suo lavoro sono:

  • La vita dei contadini,
  • I loro oggetti di uso quotidiano
  • L’arte popolare
  • Le luci e i colori del Mediterraneo

Nei suoi soggiorni parigini conobbe e frequentò Picasso e esponenti del dadaismo e del surrealismo, fortemente presenti nello scenario dell’arte della prima metà del Novecento.

Il suo stile, le sue scelte artistiche risentirono della loro influenza.

Tuttavia, per tutta la vita, fino ai novant’anni, egli si mosse sempre su una strada autonoma.

Cercò di lavorare liberamente, senza seguire regole o condizionamenti del mercato dell’arte.

 

ORARI

Tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 19.30.

Domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30.

Martedì chiuso

 

INFO

pan@comune.napoli.it

Leave a Comment

ARTCITY Bologna. Art-Week 2020

Ottava edizione di un programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in collaborazione con BolognaFiere in occasione di Arte Fiera ARTCITY Bologna. Art-Week 2020     Spinti della grande attenzione che Arte Fiera Bologna

Leggi Tutto »

ARCOlisboa International Contemporary Art Fair

Una fiera che conferma Lisbona come uno dei focus artistici e culturali più attraenti e interessanti d’Europa ARCOlisboa International Contemporary Art Fair     L’IFEMA e il Consiglio comunale di Lisbona presentano la 5a edizione di ARCOlisboa, che si svolgerà

Leggi Tutto »

WORLD ART DUBAI (WAD)

C’è qualcosa per tutti al World Art Dubai. Dalle esibizioni artistiche dal vivo ai discorsi sull’arte curata, c’è una tavolozza di divertimento per tutti sotto lo stesso tetto WORLD ART DUBAI (WAD)     La sesta edizione di World Art

Leggi Tutto »
COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA

COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA

Una mostra che aiuta a  conoscere più da vicino il patrimonio artistico della regione, concepito come un “museo diffuso” COURTESY EMILIA-ROMAGNA L’OPERA APERTA   La mostra rientra nel ciclo di mostre che coinvolge le collezioni d’arte moderna e contemporanea del

Leggi Tutto »
La rivoluzione della visione. Verso Bauhaus MOHOLY-NAGY e i suoi contemporanei ungheresi

La Rivoluzione della Visione

Verso il Bauhaus. Moholy-Nagy e i suoi Contemporanei ungheresi La Rivoluzione della Visione Omaggio di Roma a László Moholy-Nagy e alla Bauhaus, scuola che ha segnato l’arte e la cultura mondiale nel  Novecento.     Istituto di Istruzione artistica, Lo

Leggi Tutto »