JEAN-FRÉDÉRIC SCHNYDER

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso con attenzione alle disposizioni locali a prevenzione della pandemia da Covid 19

Artista svizzero che con ironia rappresenta la realtà attraverso opere realizzate in serie tematiche i cui soggetti egli individua nel quotidiano ai confini tra realtà e surrealismo, tra arte e kitsch, tra banale e sublime.

JEAN-FRÉDÉRIC SCHNYDER

 

 

Dal giorno della sua inaugurazione, il 5 ottobre 1918, la Galleria d’Arte di Berna (Kunsthalle Bern) ha sempre presentato al pubblico un ampio spettro di opere d’arte nazionali ed internazionali.

Il Museo di Belle arti di Berna (Kunstmuseum Bern) ha acquistato fama in tutto il mondo per le mostre dedicate ad artisti come Klee, Giacometti, Moore, Johns, LeWitt, Nauman, Buren e con esposizioni a tema come “When Attitudes Become Form” di Harald Szeemanns del 1969.

A quella mostra storica fu invitato anche un giovane svizzero, Jean-Frédéric Schnyder.

Jean-Frédéric Schnyder è nato il 16 maggio 1945 a Basilea e vive a Zurigo.

La sua costante ricerca della bellezza nella vita di tutti i giorni, la sua concezione non elitaria dell’arte e la sua feroce opposizione alle mode hanno permesso a Jean-Frédéric Schnyder di creare un’opera artistica di splendore senza tempo.

Le sue opere sprigionano ironia in una visione dell’arte ispirata alla sua convinzione che il lavoro nell’arte deve essere semplicemente bello e dare piacere.

L’artista lavora molto per serie tematiche, i cui soggetti individua nel quotidiano, ai confini tra banale e sublime, tra realismo e surrealismo, tra arte e kitsch.

Con il supporto e sostegno della moglie, la pittrice e grafica Margret Rufener, Schnyder ha avviato una carriera internazionale che lo ha visto partecipare nel 1971 alla Biennale di Parigi, nel 1972 e nel 1982 a due edizioni di Documenta a Kassel e, nel 1993, a rappresentare la Svizzera alla Biennale di Venezia.

Ora la città di Berna lo celebra con un’esposizione di opere della collezione del Kunstmuseum Bern, KMB, e con una mostra personale organizzata dalla Kunsthalle di Berna.

L’artista stesso ha selezionato per la mostra al Kunstmuseum Bern una selezione di 75 dipinti e sculture e li ha disposti in un’installazione complessiva.

La mostra conduce i visitatori tra kitsch, umorismo, provocazione e serietà, e li invita a un intenso incontro con il suo cosmo artistico.

Alla Kunsthalle di Berna è esposto invece il lavoro più recente e attuale dal 25 febbraio al 15 maggio 2022.

Insieme, queste due mostre costituiranno la più grande presentazione del lavoro dell’artista a Berna fino ad oggi.

LUOGO: BERNA –KunstMuseum e Kunsthalle

INDIRIZZO: KunstMuseum: Hodlerstrasse 8–12 dal 4 Febbraio al 29 Maggio/Kunsthalle: Helvetiaplatz 1 dal 25 Febbraio al 15 Maggio

TEL: +41 31 328 0944 +41 (0) 31 350 00 40

ORARI DI APERTURA

KunstMuseum

  • martedì 10.00 – 21.00
  • mercoledì> domenica 10.00 – 17.00

Kunsthalle

  • martedì > venerdì 11.00 – 18.00
  • Sabato e domenica 10.00 – 18.00

 

INFO

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.