IN THE GARDEN OF EDEN A landscape of things with Alessandro Mendini and friends.

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Green Pass per accedere agli spazi espositivi chiusi

Architetto, scrittore, direttore di riviste, intellettuale, Alessandro Mendini credeva fermamente nel lavoro collettivo

IN THE GARDEN OF EDEN A landscape of things with Alessandro Mendini and friends.

 

 

Nel 1998 inaugura a Milano la galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, che si distingue nel panorama contemporaneo per la forte attività di promozione della giovane arte italiana e di artisti internazionali esponenti di una nuova arte visionaria.

Dal 25 novembre 2021 la Galleria presenta una mostra dedicata ad Alessandro Mendini.

Alessandro Mendini (Milano, 16 agosto 1931 – Milano, 18 febbraio 2019) è stato

una figura multidisciplinare: architetto, scrittore, direttore di riviste, intellettuale, con un approccio culturale di carattere trasversale che aveva avuto modo di approfondire ed aggiornare costantemente grazie all’attività di giornalista.

Mendini ha esplorato nelle riviste da lui dirette (Casabella, Modo e Domus) numerosi linguaggi legati al design, all’arte e all’architettura, portando le avanguardie del design italiano al di fuori dei confini nazionali e affermando un design di carattere emozionale diverso dal Bel Design elegante e freddo della cultura milanese.

Alessandro Mendini ha sempre messo al centro del suo lavoro la collaborazione con altri autori: artisti, architetti, designer, artigiani, musicisti, scrittori…

Nella redazione delle riviste come nell’attività professionale nello Studio Alchimia, nell’Atelier Mendini, nella collaborazione con Alessi non si contano i nomi con cui ha lavorato sull’idea che da gruppi e associazioni, per quanto eterogenee, possano nascere piccole e grandi rivoluzioni estetiche.

In the Garden of Eden (il Paradiso terrestre che compare anche in uno dei suoi diagrammi filosofici), è una mostra che raccoglie le opere di alcuni autori che lo hanno accompagnato in progetti piccoli e grandi.

Si forma così simbolicamente ancora un nuovissimo gruppo, a rappresentare la varietà e l’originalità di idee e atteggiamenti individuali che Mendini ha saputo spesso scoprire e diffondere.

Dipinti, disegni, sculture, ceramiche, vetri, mobili e oggetti, come pezzi unici o come edizioni di svariati autori definiscono un paesaggio intellettuale, culturale e fisico di autori che sono una presenza importante nel panorama artistico e progettuale, italiano e internazionale.

Un percorso espositivo che dimostra la validità del cosiddetto “Teorema di Mendini” e cioè l’idea che il lavoro collettivo può tanto più realizzarsi, generare opere importanti, avere una vita lunga e felice, quanto più generosa è l’apertura di ogni progetto ad altre voci, in un grande Opera d’arte totale di visioni, forme e persone.

Questi i friends/amiche e amici in mostra:

Vincent Beaurin, Massimo Caiazzo, Arduino Cantafora, Stefano Casciani, Carla Ceccariglia, Pierre Charpin, Riccardo Dalisi, Michele De Lucchi, Massimo Giacon, Anna Gili, Bruno Gregory, Alessandro Guerriero, Maria Christina Hamel, Jaime Hayon, Dorota Koziara, Alex Mocika, Occhio Magico, Mimmo Paladino, Franco Raggi, Karim Rashid, Studio Job, Oscar Tusquets.

DATA INIZIO: 25/11/2021

DATA FINE: 12/03/2022

LUOGO: MILANO – Galleria Antonio Colombo

INDIRIZZO: Via Solferino 44

TEL: +39 0229060171

ORARI DI APERTURA

  • martedì > venerdì 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00
  • sabato 15.00 – 19.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.