Il teatro del mondo | ALDO ROSSI | Venezia 1980 L’inizio di un viaggio… fotografie di Antonio Martinelli.

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Una mostra fotografica che racconta la storia dello straordinario TEATRO DEL MONDO, realizzato da Aldo Rossi in occasione della Biennale Teatro del 1980.

Il teatro del mondo | ALDO ROSSI | Venezia 1980 L’inizio di un viaggio… fotografie di Antonio Martinelli.

 

 

Da alcuni anni è aumentata progressivamente l’attività espositiva dell’Università di Architettura IUAV di Venezia.

La crescente importanza e la continua implementazione dell’Archivio Progetti dello IUAV rende possibile proporre sempre nuove occasioni di mostre di grande rilievo per i professionisti del settore, per gli studenti dell’ateneo ma anche per tutti gli appassionati di architettura.

Dal 31 marzo nella sede centrale dell’Ateneo, ai Tolentini in sestiere Santa Croce 191, viene proposta una mostra che ricorda, attraverso le immagini del fotografo Antonio Martinelli, un evento che fece molto parlare di sé: Il teatro del mondo | ALDO ROSSI | Venezia 1980 (L’inizio di un viaggio… fotografie di Antonio Martinelli).

In occasione della Biennale Teatro del 1980 venne infatti affidato ad Aldo Rossi, professore allo Iuav e di lì a poco direttore del settore architettura della Biennale, l’incarico di costruire un teatro galleggiante ormeggiato davanti alla punta della Dogana.

Ne nacque una delle architetture più straordinarie della seconda metà del ‘900.

Aldo Rossi si ispirò per progettare il suo Teatro agli apparati effimeri delle feste veneziane sull’acqua e, al tempo stesso, alle architetture navali e ai completamenti lignei dell’edilizia cittadina.

Quel teatro fu anche un trampolino di lancio verso la notorietà del suo autore che, dieci anni dopo, a Palazzo Grassi sarà insignito del Pritzker Prize, il più importante riconoscimento internazionale per un architetto.

L’idea del teatro ha, nel lavoro di Aldo Rossi, il valore di una costante, riproposta a tal punto da costituire una delle chiavi di lettura più certe attraverso le quali leggere tutta la sua opera.

Se fra i teatri realizzati o ricostruiti dall’architetto si annoverano due dei più importanti teatri italiani, il Carlo Felice di Genova e la Fenice di Venezia, indubbiamente spetta al temporaneo Teatro del Mondo il primato in termini di fama e di fortuna, per sé e per il suo autore.

Fin dal suo arrivo dai cantieri di Marghera, l’ondeggiante costruzione di legno, lamiera e tubi d’acciaio ha dimostrato la straordinaria capacità di evocare sia la millenaria storia della città lagunare che la precarietà delle costruzioni lignee che uscivano dal suo Arsenale.

Terminata la Biennale, il Teatro ha attraversato l’Adriatico per misurarsi con altre architetture nel porto di Dubrovnik, finito il viaggio e rientrato a Venezia, il teatro è stato smontato e mai più rimontato.

La mostra presenta il “diario fotografico” di Antonio Martinelli, l’unico che abbia documentato in tutte le sue fasi la vita del piccolo edificio dalla costruzione a Porto Marghera al viaggio verso Venezia, alla traversata dell’Adriatico con meta Dubrovnik, fino al suo ritorno per essere smontato e completare così il suo ciclo di vita.

DATA INIZIO: 31/03/2022

DATA FINE: 31/05/2022

LUOGO: VENEZIA –Università di Architettura/IUAV

INDIRIZZO: Tolentini- Santa Croce 191- Venezia

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì > venerdì 9.00 – 19.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.