I segni dell’infinito. (Opere di JANE GEMAYEL)

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Jane Gemayel elabora una visione trasfigurata della realtà, mai statica e mai scontata ma sicuramente dotata di pura spiritualità

I segni dell’infinito. (Opere di JANE GEMAYEL)

 

 

Si è inaugurato a Roma un nuovo spazio espositivo, la Maison BOSI di via Margutta, la celebre strada romana degli artisti.

Questa costola della storica Galleria Bosi di via Como si presenta con una mostra dedicata all’artista canadese di nascita ma monegasca d’adozione JANE GEMAYEL.

Artista autodidatta, da quando Jane Gemayel ha iniziato ad esporre le sue opere in prestigiosi spazi di Monaco, come il Metropole, la “Galerie Ribolzi” e EFG Bank, ha riscosso numerosi consensi.

Recentemente è stata allestita una sua personale in occasione dell’Expo 2020 Dubai presso il Padiglione di Monaco (gennaio 2022), grazie al sostegno del Grimaldi Forum.

Ora, con il Patrocinio dell’Ambasciata del Principato di Monaco in Italia, Gemayel presenta le sue opere a Roma con la mostra I segni dell’infinito.

Ispirandosi all’opera letteraria Il Profeta del poeta libanese Khalili Gibran, Gemayel non ricerca la bellezza dettata dai canoni delle riviste patinate, quando ci propone i suoi ritratti, le sue danzatrici, le sue madri, le variegate figure spirituali che sono un soggetto privilegiato della sua indagine visiva.

Nelle sue opere eleganza e grazia sono il prodotto di un attento studio della forma e del carattere, che anela a essere perfetto.

Quanto più la giovinezza è elemento caratteristico di questi “esseri”, tanto più evidente è la condizione di transitorietà propria di quella perfezione, inesorabilmente destinata alla sua naturale decadenza.

L’artista, attraverso i suoi personaggi, principalmente femminili, mostra così la rappresentazione propria della condizione umana contemporanea, fra la dimensione naturale del tempo che passa e l’identità che cerca di liberarsi, ingaggiando la ricerca della seduzione e della sensualità.

Artista figurativa Gemayel modella i corpi dei personaggi con linee morbide e sinuose, quasi vogliano combattere con la loro dolcezza il messaggio di una società a volte dura con se stessa.

Lo fa con l’uso dell’inchiostro nero che, giocando con il bianco della superficie, crea un sapiente gioco di pieno e di vuoto per poi stendere i suoi colori delicati morbidamente sfumati, quali i gialli, i rossi, i blu.

Giocati tra azione e passione spirituale, i suoi quadri, così come le sue sculture pongono subito in questione la possibilità di giungere all’anima attraverso la rappresentazione del corpo, come se questo ne conoscesse ed esprimesse i segreti più intimi.

Gemayel ci offre una visione trasfigurata della realtà, mai statica e mai scontata ma sicuramente dotata di pura spiritualità.

DATA INIZIO: 10/06/2022

DATA FINE: 04/07/2022

LUOGO: ROMA – Maison BOSI

INDIRIZZO: Via Margutta,29

TEL: 345 3614844

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì 14.00 – 19.00
  • Martedì > sabato 10.00 – 13.00 / 14.00 – 19.00
  • Domenica chiuso

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.