Hazem Harb. Temporary Museum. For Palestine.

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

Toccando temi come la diaspora e un desiderio nostalgico di storie perdute, questa mostra presenta la profonda riflessione dell’artista nata a Gaza sulle sue radici tra passato, presente e futuro.

Hazem Harb. Temporary Museum. For Palestine.

 

 

Uno spazio artistico e una piattaforma culturale senza scopo di lucro situato ad Al Qasba, Sharjah, Maraya Art Center è un’iniziativa della Sharjah Investment and Development Authority (Shurooq), con lo scopo di promuovere giovani artisti sia della regione araba che della scena artistica internazionale.

Temporary Museum. For Palestine è il titolo della prima mostra personale istituzionale di Hazem Harb negli Emirati Arabi Uniti (UAE).

Nata nel 1980 a Gaza, l’artista palestinese Hazem Harb attualmente vive tra Roma, Italia e Dubai, Emirati Arabi Uniti.

Ha completato il suo MFA presso l’Istituto Europeo di Design, Roma, Italia nel 2009.

In questa mostra, l’artista tenta di catturare le eredità perdute della Palestina, suo paese natale, sotto forma di materiali d’archivio esposti in vetrine all’interno di un contesto museografico.

Utilizzando tecniche basate sul collage che incorporano fotografia e media misti su larga scala, l’artista mette insieme un museo temporaneo che mostra la frammentarietà della storia della Palestina.

Harb ha raccolto rari cimeli antichi della storia della Palestina nelle aste online internazionali nell’ultimo anno.

Tra le sue acquisizioni ci sono antiche mappe della Palestina e della Fenicia, libri di rotte commerciali storiche, fotografie di famiglia e persino opere d’arte raffiguranti la Terra Santa di pittori orientalisti come David Roberts, 1796 – 1864, un contemporaneo di JMW Turner.

Collocato in un ambiente espositivo basato su installazioni, Hazem Harb invita lo spettatore a riflettere sulla storia della Palestina con la speranza di istituire un museo permanente dei suoi beni a cui tutti possano accedere in futuro.

L’esposizione è concepita come un’esperienza immersiva, che mostra fotografie storiche in bianco e nero ingrandite della Terra Santa come fondali per consentire ai visitatori di entrare, come se camminassero all’interno di resti tridimensionali di una storia passata.

Tra questi, le opere esistenti di Harb sono poste in dialogo con una nuova installazione su larga scala realizzata con contenitori di olio d’oliva, mostrando così l’importanza delle risorse naturali della Palestina.

Toccando temi come la diaspora, la pratica dell’archiviazione e un desiderio nostalgico di storie perdute, questa mostra presenta la profonda riflessione dell’artista sulle sue radici tra passato, presente e futuro.

DATA INIZIO: 20/10/2021

DATA FINE: 10/02/2022

LUOGO: AL QASBA, SHARJAH (Emirati Arabi Uniti) Maraya Art Centre

INDIRIZZO: Al Taawun Road, Al Qasba, Sharjah, UAE

TEL: +971 6 55 66 555

ORARI DI APERTURA

  • sabato > giovedì 10.00 -19.00
  • venerdì 14.00 -19.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.