Hans Haacke: All Connected

Retrospettiva a New Yorh di Hans Haacke, maestro e pioniere che ha influenzato e aperto nuove strade per generazioni di artisti concettuali

Hans Haacke: All Connected

NEW YORK– NEW MUSEUM
235 Bowery, New York, 10002 USA
Fino al 26 gennaio 2020

 

Hans Haacke: All Connected - NEW YORK– NEW MUSEUM
Hans Haacke: All Connected – NEW YORK– NEW MUSEUM

 

Fondato nel 1977, The New Museum è un museo di New York dedicato esclusivamente alla presentazione di arte contemporanea da tutto il mondo.

Fino al 26 gennaio 2020 il Museo ospita una retrospettiva dedicata a oltre trent’anni di carriera di Hans Haacke

Nato nel 1936 a Colonia, Germania, Hans Haacke è una delle figure più coerenti e intransigenti dell’arte americana.

Egli può vantare quattro presenze alla Biennale di Venezia, di cui nel 1993 ottenne il Leone d’oro, cinque a Documenta di Kassel.

Inoltre un numero indefinito di presenze nei principali festival d’arte, Musei e istituzioni culturali del mondo, sono prova della sua affermazione internazionale.

Per sei decenni, Haacke è stato un pioniere in arte cinetica, arte ambientale, arte concettuale e critica istituzionale.

Sono in mostra più di trenta impegnative opere che rappresentano l’intero percorso della carriera

Ha trascorso mezzo secolo a scavare il terreno intorno e dietro le opere d’arte.

Quando i critici continuavano a cercare “l’arte per l’arte”, Haacke è stato uno dei primi a insistere sul fatto che “l’arte” è in realtà un complesso sistema di istituzioni, governato da manager e amministratori con i propri obiettivi e ideologie.

HAACKE si è concentrato in particolare sul modo di ampliare i parametri del suo lavoro per comprendere le strutture sociali, politiche ed economiche in cui l’arte viene prodotta, diffusa e esposta.

La sua preoccupazione per la complicità dell’arte nell’ingiustizia economica o politica lo ha reso un bersaglio frequente per politici, vandali e censori

La sua posizione critica ha anche lasciato musei, in qualche modo comprensibilmente, riluttanti a invitarlo a buttare via il posto.

 

ORARI

Martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 11.00 am – 6.00 pm

Giovedì 11.00am- 21.00pm

Lunedì chiuso

 

INFO

Tel: +1 212 219 1222

info@newmuseum.org

Leave a Comment

Akira Zakamoto – Atelier Montez

In queste tele rivivono Gundam, Actarus, Devilman e Goldrake. Guerrieri ed eroi, eletti a giustizieri supremi nella pittura di immagini tutt’altro che sentimentali, quanto più evocative e significative Akira Zakamoto – Atelier Montez la mostra dell’artista Akira Zakamoto, che rimarrà

Leggi Tutto »
EQUIPE 48

EQUIPE 48

La soffitta dell’amico si trovava poi in un tratto di portico che ogni giorno percorrevamo con le nostre discussioni, quasi a metà del percorso EQUIPE 48     Ci trovavamo nella soffitta sopra il negozio e l’abitazione di uno degli

Leggi Tutto »
Antonio Verrio The Sea Triumph of Charles II c.1674 The Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

British Baroque Power and Illusion

Una grande mostra sul barocco britannico e sul ruolo dell’arte nella costruzione di una rinnovata visione della monarchia British Baroque Power and Illusion LONDRA –Tate Britain Millbank, Westminster, London SW1P 4RG Dal 4 febbraio al 19 aprile 2020    

Leggi Tutto »
Giuseppe De Nittis: Westminster, 1878. Olio su tela, cm 110 x 192. Courtesy Marco Bertoli

DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo

Uno speciale gemellaggio culturale tra Ferrara e Barletta con due grandi mostre parallele: Barletta ospita il ferrarese Boldini, Ferrara ospita il barlettano De Nittis DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo FERRARA – PALAZZO DEI DIAMANTI Corso Ercole I d’Este,

Leggi Tutto »
George Brecht Incidental Music 1961. Performed by Ken Friedman, Geoff Hendricks, Al Hansen, and Ben Vautier (left to right) at “Milano Poesia”, Ansaldo, Milan, 1989. Photo: F. Garghetti. Courtesy of Fondazione Bonotto. Copyright © Fabrizio Garghetti. All Rights Reserved.

Sense Sound/Sound Sense

Sense sound/sound sense , grande mostra di Fluxus, movimento radicale d’avanguardia, dalla collezione  dell’imprenditore e collezionista veneto Luigi Bonotto Sense Sound/Sound Sense LONDRA – Whitechapel Gallery Whitechapel High Street – London, E1 United Kingdom FINO AL 2 FEBBRAIO 2020  

Leggi Tutto »