GLI OCCHI DEGLI ALBERI (Pino Castagna)

Inizio - 13/09/2020

Fine - 13/09/2023

Luogo - TORRE DI MOSTO (Venezia) – Museo del Paesaggio

Indirizzo - Località Boccafossa

Con sei istallazioni monumentali di Pino Castagna si inaugura il nuovo Parco delle Sculture del Museo del Paesaggio di Boccafossa (Venezia)

GLI OCCHI DEGLI ALBERI (Pino Castagna)

 

Pino Castagna - GLI OCCHI DEGLI ALBERI / TORRE DI MOSTO (Venezia) – Museo del Paesaggio
Pino Castagna – GLI OCCHI DEGLI ALBERI / TORRE DI MOSTO (Venezia) – Museo del Paesaggio

 

Il Museo del Paesaggio situato in località Boccafossa del Comune di Torre di Mosto, è di proprietà del Comune di Torre di Mosto.

Il Museo è stato inaugurato nel 2007 in seguito ad un ciclo di mostre organizzato con un accordo di programma da 4 Comuni (Torre di Mosto, Caorle, Eraclea, Ceggia) sul tema della rappresentazione artistica del Paesaggio del ‘900 nel Veneto.

Tra gli obiettivi del Museo è inoltre quello di tener vivo il dibattito sul valore del Paesaggio come bene culturale e patrimonio della comunità.

Il Museo raccoglie opere di artisti del Novecento che hanno operato prevalentemente nel Veneto e che hanno per tema principale la rivisitazione del paesaggio.

Il 13 settrembre il Museo amplia la gamma della sua offerta culturale inaugurando un parco delle sculture  con una mostra Gli occhi degli Alberi dedicata allo scultore Pino Castagna che istallerà sei sculture .

Sono sei grandi sculture monumentali che segnano spazi e luoghi di amicizie cosmiche per il tempo che viene.

Le sculture, che rimarranno esposte nel parco sino al 2023, saranno il nucleo iniziale del Parco della Scultura, permanentemente aperto allo sguardo del pubblico.

Pino Castagna (Castelgomberto VI, 1932 – Garda VR, 2017) completati gli studi accademici a Verona e a Venezia, acquisisce nel corso degli anni molteplici competenze sulla cultura e la lavorazione dei materiali: la ceramica, il vetro, le fibre tessili per arazzi e tappeti, il marmo, il legno, il bronzo, l’alluminio, la ghisa, il cemento, l’acciaio, rinnovando nel tempo e inventando lui stesso metodologie progettuali consone al suo naturale “far grande”

Sue opere sono presso importanti Istituzioni culturali pubbliche e private dalla Fondazione Cini a Venezia, a palazzo Pitti a Firenze, dal Museo internazionale delle Ceramiche di Faenza al Musèe de plein air Domaine de l’Amiraute di Deauville, inoltre suoi disegni sono conservati a Vienna alla Collezione Grafica Albertina e a Firenze presso il Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, per citarne solo alcuni.

ORARI

  • Con mostre in corso:
  • Sabato ore  16.00-19.00
  • Domenica ore  10.00-12.00 / 16.00-19.00

INFO

Telefono: 0421324440 (comune di Torre di Mosto)

Leave a Comment

Lucia Leuci, 
La Ragazza di città

Lucia Leuci, La Ragazza di città

Lucia Leuci rappresenta l’uomo che vive in città sognando una dimensione naturale di prossimità, il verde perduto della nostra psiche. Lucia Leuci, La Ragazza di città     Tempesta Gallery nasce nell’anno del possibile cambiamento, il 2020, con la volontà

Leggi Tutto »
Rudolf Polanszky (New York: Gagosian, 2020)

Rudolf Polanszky: Hypotetic

Polanszky, l’artista viennese che  produce composizioni che oscillano tra oggetti concreti e simboli della percezione soggettiva. Rudolf Polanszky: Hypotetic     Gagosian è una delle più importanti gallerie d’arte a livello internazionale. Fondata a Los Angeles nel 1980, si è

Leggi Tutto »

Matthias Weischer: Stage

Weischer, l’artista della New Leipzig School, ti fa  entrare all’interno di un’abitazione per essere accolto dai caldi colori delle sue ambientazioni. Matthias Weischer: Stage     GRIMM è una galleria d’arte contemporanea fondata ad Amsterdam nel 2005 che rappresenta oltre

Leggi Tutto »

Tra MUNARI e RODARI

Una mostra che vuole celebrare l’ incontro, umano e intellettuale, tra Rodari e Munari personaggi unici del panorama artistico del ‘900 italiano. Tra MUNARI e RODARI     Palazzo delle Esposizioni è il più grande spazio espositivo interdisciplinare nel centro

Leggi Tutto »