Giulio Paolini – Opere su carta della serie “Sale d’attesa”

La mostra di Londra mette in evidenza il fatto che l’intero lavoro di Paolini si fonda sull’attesa

Giulio Paolini – Opere su carta della serie “Sale d’attesa”

LONDRA – Repetto Gallery
23 Bruton street, 2nd floor, London W1J 6QF
Fino al 20 settembre 2019

 

Giulio Paolini: Works on paper from “Sale d’attesa” series
Giulio Paolini: Works on paper from “Sale d’attesa” series

 

LA MOSTRA

Repetto Gallery di Londra presenta fino al 6 novembre una personale di Giulio Paolini (Genova 1947).
La mostra di Londra mette in evidenza il fatto che l’intero lavoro di Paolini si fonda sull’attesa.
Un concetto complesso che Giulio Paolini, come di consueto, traspone in immagini apparentemente semplici ma dense di significati.
A Londra viene proposta una selezione della serie delle «Sale d’attesa».
Lavori su carta e collage che mostrano il salottino dello studio torinese di Paolini in via Po, che l’artista rappresenta qui come il luogo dell’ispirazione e della creazione.

Giulio Paolini

Esponente di spicco dell’arte concettuale, della quale è stato pioniere in Italia e di cui continua a essere indiscusso protagonista.

Il critico Germano Celant negli anni Sessanta lo ha anche inserito nel novero degli artisti dell’arte Povera con Ceroli, Pistoletto, Pascali, Boetti, Merz, Kounellis.

Comincia ad esporre da giovanissimo, nel 1961, la sua prima mostra collettiva.

Nel 1964 la sua prima mostra personale.

Da allora Paolini ha tenuto innumerevoli mostre in gallerie e musei di tutto il mondo.

Ha partecipato a diverse mostre di Arte povera ed è stato invitato più volte alla Documenta di Kassel (1972, 1977, 1982, 1992) e alla Biennale di Venezia (1970, 1976, 1978, 1980, 1984, 1986, 1993, 1995, 1997, 2013).

Grafico di formazione, ha sempre nutrito un particolare interesse per il campo editoriale accompagnando spesso la sua ricerca artistica con riflessioni raccolte in libri curati in prima persona.

Dagli anni Ottanta si è pure dedicato nel lavoro di scenografo per la lirica le più recenti per due opere di Richard Wagner. (2005, 2007).


ORARI
Da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Sabato su appuntamento
Domenica e Lunedì chiuso

INFO
TEL: +44 (0) 20 74954320
info@repettogallery.com

Leave a Comment

Akira Zakamoto – Atelier Montez

In queste tele rivivono Gundam, Actarus, Devilman e Goldrake. Guerrieri ed eroi, eletti a giustizieri supremi nella pittura di immagini tutt’altro che sentimentali, quanto più evocative e significative Akira Zakamoto – Atelier Montez la mostra dell’artista Akira Zakamoto, che rimarrà

Leggi Tutto »
EQUIPE 48

EQUIPE 48

La soffitta dell’amico si trovava poi in un tratto di portico che ogni giorno percorrevamo con le nostre discussioni, quasi a metà del percorso EQUIPE 48     Ci trovavamo nella soffitta sopra il negozio e l’abitazione di uno degli

Leggi Tutto »
Antonio Verrio The Sea Triumph of Charles II c.1674 The Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

British Baroque Power and Illusion

Una grande mostra sul barocco britannico e sul ruolo dell’arte nella costruzione di una rinnovata visione della monarchia British Baroque Power and Illusion LONDRA –Tate Britain Millbank, Westminster, London SW1P 4RG Dal 4 febbraio al 19 aprile 2020    

Leggi Tutto »
Giuseppe De Nittis: Westminster, 1878. Olio su tela, cm 110 x 192. Courtesy Marco Bertoli

DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo

Uno speciale gemellaggio culturale tra Ferrara e Barletta con due grandi mostre parallele: Barletta ospita il ferrarese Boldini, Ferrara ospita il barlettano De Nittis DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo FERRARA – PALAZZO DEI DIAMANTI Corso Ercole I d’Este,

Leggi Tutto »
George Brecht Incidental Music 1961. Performed by Ken Friedman, Geoff Hendricks, Al Hansen, and Ben Vautier (left to right) at “Milano Poesia”, Ansaldo, Milan, 1989. Photo: F. Garghetti. Courtesy of Fondazione Bonotto. Copyright © Fabrizio Garghetti. All Rights Reserved.

Sense Sound/Sound Sense

Sense sound/sound sense , grande mostra di Fluxus, movimento radicale d’avanguardia, dalla collezione  dell’imprenditore e collezionista veneto Luigi Bonotto Sense Sound/Sound Sense LONDRA – Whitechapel Gallery Whitechapel High Street – London, E1 United Kingdom FINO AL 2 FEBBRAIO 2020  

Leggi Tutto »