FOTOGRAFO E IMPRENDITORE. CARLO NAYA NELLA VENEZIA (OTTOCENTESCA) DEI CHIARI DI LUNA

Inizio - 30/06/2020

Fine - 29/07/2020

Luogo - VENEZIA – Palazzo Loredan

Indirizzo - Campo Santo Stefano 2945 - Venezia

Con la presentazione, a Palazzo Franchetti, del numero speciale del periodico ALL’ARCHIMEDE dedicato a Carlo Naya, l’Istituto Veneto riapre al pubblico  le sue sedi

FOTOGRAFO E IMPRENDITORE. CARLO NAYA NELLA VENEZIA (OTTOCENTESCA) DEI CHIARI DI LUNA

 

 

L’Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti è una delle più prestigiose istituzioni culturali di Venezia.

Ha origine per volontà di  Napoleone all’inizio dell’Ottocento, poi con l’annessione del Veneto all’Italia l’Istituto  fu riconosciuto di interesse nazionale, insieme alle principali accademie degli stati preunitari.

Fine statutario dell’Istituto è l’incremento, la diffusione e la tutela delle scienze, delle lettere e delle arti.

Ha due belle sedi principali:  Palazzo Loredan in campo Santo Stefano e Palazzo Franchetti affacciato sul Canal Grande a fianco del ponte dell’Accademia

La Biblioteca e Archivio Carlo Montanaro è una collezione privata, nata per interesse e passione negli anni ’60 e via via incrementata in funzione anche professionale (Carlo Montanaro ha insegnato presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia “Teoria e metodo dei mass media” con conseguente attività di ricerca)

Nella mostra, tratta dall’Archivio Carlo Montanaro, una campionatura esauriente dei molti modi in cui nei primi anni si è diffusa la fotografia, dalle riproduzioni di quadri celebri, ai paesaggi cittadini che sono andati in parte a sostituire le pitture o la grafica, dedicate ai “ricordi di Venezia” per i già molti visitatori stranieri.

La mostra curata dallo stesso Montanaro,  vuole  testimoniare una Venezia splendidamente e straordinariamente deserta, dato che la tecnologia della nascente fotografia a metà ‘800 non consentiva di fissare elementi in movimento

Carlo Naya  (1816 -1882) aveva apprezzato Venezia da giovane pittore piemontese; diventato avvocato si era poi dedicato con il fratello all’immagine automaticamente riprodotta, per diventare il primo fotografo di dimensione industriale in una città  ricca di fermenti.

ORARI
Lunedì, martedì e mercoledì, dalle 9.00 alle 17.00
Ingresso libero (accessi contingentati, con mascherina, nel rispetto delle misure di
distanziamento vigenti)

INFO
T. +39 041 2407711
www.istitutoveneto.it

Telefono: 0412407711

Leave a Comment

FRANCO GUERZONI. L’immagine sottratta

Torna a Milano Franco Guerzoni, l’artista che ha fatto delle pareti vecchie e scrostate, piene di rigonfiamenti, crepe,  i graffi,  muffe e salnitri, le protagoniste della sua ricerca artistica. FRANCO GUERZONI. L’immagine sottratta       Il Museo del Novecento

Leggi Tutto »

Suzan Frecon oil paintings

All’interno di una fantasia di colori, l’artista americana Suzan Frecon sospende la forza della struttura dei suoi dipinti. Suzan Frecon oil paintings     David Zwirner presenta i nuovi dipinti ad olio di Suzan Frecon nella sede della galleria 537

Leggi Tutto »

Isa Genzken Paris New York

Utilizzando materiali commerciali inconsistenti le sculture di Isa Genzken esplorano la tensione tra permanenza e caducità. Isa Genzken Paris New York     David Zwirner presenta una mostra di lavori recenti dell’artista tedesco Isa Genzken(1948), in mostra presso la sede

Leggi Tutto »

Picasso and the Comics Picasso Poète

Due mostre contemporanee al Museo Picasso di Parigi: una offre l’opportunità per una riflessione sul rapporto tra il maestro spagnolo e la letteratura a fumetti,l’altra svela la vena poetica del maestro. Picasso and the Comics Picasso Poète     Nato

Leggi Tutto »