FOCUS CULTURA

"Occorrono uomini creativi" (Gianni Rodari)

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

NFT /Non-fungible token, nuova frontiera nel mercato dell’arte ma non solo

Servizio pensato per artisti, collezionisti e musei, che prevede l’applicazione di Blockchain per risolvere il problema dell’autenticità e provenienza delle opere attraverso la loro registrazione

NFT /Non-fungible token, nuova frontiera nel mercato dell’arte ma non solo

Casa Museo Renzo Savini Bologna

Sabato 14 maggio 2022 alle ore 11.00 si è svolto il quarto incontro del programma culturale proposto da Casa Museo Renzo Savini di Bologna (Via Letizia, 11) per il 2022 dal titolo L’Arte tra Intelligenza Artificiale, NFT e Blockchain.

L’appuntamento, organizzato dall’Avvocato Lavinia Savini, specializzata in proprietà intellettuale e diritto dell’arte, in collaborazione con UIA (Union Internationale des Avocats) ha affrontano con numerosi ospiti le tematiche di NFT, Blockchain e Intelligenza Artificiale legate al mondo dell’arte: argomenti di grande attualità che suscitano sempre più interesse per la loro applicazione in una vasta gamma di ambiti, non solo artistico ma anche medico, ingegneristico, giuridico ecc.

Nel corso dell’evento è stato presentato in esclusiva un nuovo servizio, ideato da FBPLegal (Studio legale indipendente di Milano, specializzato in diritto commerciale e diritto d’impresa) con il supporto tecnologico del loro partner BCode srl (società specializzata nella creazione di applicazioni per accedere in modo semplice alla tecnologia Blockchain), nato dall’esperienza nel settore dell’avv. Lavinia Savini e dal confronto con collezionisti ed operatori.

Tale servizio è pensato per artisti, collezionisti e musei, è creato ad hoc sulla base delle esigenze e prevede l’applicazione di Blockchain per risolvere il problema dell’autenticità e provenienza delle opere attraverso la loro registrazione su di essa e l’eventuale emissione di NFT (Non-fungible Token) di “supporto” alle opere.

L’incontro ha illustrato la sempre più solida relazione tra il mondo dell’arte e quello degli NFT (Non Fungible Token) e della Blockchain, protagonisti di una rivoluzione tecnologica di cui oggi tutti parlano, ma che in pochi conoscono concretamente.

Gli NFT sono il fenomeno del momento, rappresentano l’atto di proprietà e il certificato di autenticità di un bene, un’opera o un prodotto artistico, poiché rendono unico qualcosa che fino a prima non poteva per sua natura esserlo: un file, ovvero un oggetto virtuale replicabile infinite volte con facilità.

I NFT possono essere agevolmente ceduti, monetizzati e tracciati grazie alla tecnologia blockchain che garantisce, a tempo indeterminato, l’integrità, la paternità e la data del contenuto registrato, sia esso un file o documento di qualsiasi genere: contratti, opere letterarie e testi, format, opere d’arte, modelli e disegni, video e fotografie, progetti creativi e commerciali.

Ne hanno parlato:

Lavinia Savini, avvocato, partner dello studio FPBLegal.

Vincenzo Rana, docente del Politecnico di Milano e del MIP, co-founder di KNOBS srl e di BCode srl.

Enrico Al Mureden, Ordinario di Diritto civile nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Bologna.

Luca Pozzi, artista e mediatore interdisciplinare.

Nell’incontro è stato evidenziato impatto degli NFT sul mercato dell’arte, ma anche il possibile uso di questa tecnologia per gli artisti, viventi o loro fondazioni, come archivio delle opere da loro create avente un particolare valore legale, ma anche per collezionisti o musei, che potrebbero servirsene anch’essi come archiviazione e certificazione delle opere presenti nella propria collezione.

Per informazioni può essere utile l’indirizzo indicato per le prenotazioni all’incontro: savinicultura@gmail.com

L’agenzia di stampa che ha curato la comunicazione dell’incontro è Culturalia contattabile all’indirizzo info@culturaliart.com .

Focus cultura è la nuova sezione di Pikasus ArteNews che invita alla riflessione sul valore dell’arte, in tutte le forme espressive del pensiero e della creatività umana. Focus indaga il ruolo e il contributo fondamentale dell’arte per uno sviluppo equilibrato, sostenibile e “umano” della società. Le materie saranno le più varie, dalla presentazione di riviste specializzate anche di nicchia, alla recensione di libri, ad ogni altra iniziativa che nasca da donne e uomini creativi ispirati e capaci di formulare ipotesi coraggiose per il bene comune

Di Angelo Tabaro

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.