FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA DI LODI 2022. XIII EDIZIONE

Dal 24 settembre al 23 ottobre Lodi torna a raccontare il nostro mondo nella XIII^ edizione del Festival della Fotografia Etica.

FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA DI LODI 2022. XIII EDIZIONE

 

 

Un mondo in continuo e veloce cambiamento di cui la fotografia congela il momento e ci aiuta a capire.

A Lodi, ad aprirci finestre su situazioni e storie a noi spesso sconosciute, saranno quasi 100 fotografi da ogni parte del pianeta con oltre 20 mostre per coinvolgere il pubblico attraverso progetti inediti, esposti in spazi all’aperto e nei prestigiosi siti della città.

Cuore espositivo del Festival rimane il premio World Report Award – Documenting Humanity.

Cinque le sezioni che lo compongono, con i relativi vincitori scelti dalla Giuria composta da Chloe Coleman, photo editor di The Washington Post, Gloria Crespo MacLennan, photeditor di El Pais, Alberto Prina e Aldo Mendichi, coordinatori del Festival.

Questi i premiati anno 2022:

  • categoria MASTER, vinta dal brasiliano Felipe Fittipaldi con Eustasy, viaggio che documenta l’innalzamento delle acque e i disastrosi interventi che hanno reso Atafona, in Brasile, il caso più significativo di erosione costiera nel mondo;
  • categoria SPOTLIGHT andata alla norvegese Line Ørnes Søndergaard e al suo The Split – A Brexit Love Story, per capire quelle che sono le cause che hanno condotto alla Brexit,
  • categoria SHORT STORY vinta dall’italiana Isabella Franceschini con Becoming a Citizen, straordinario racconto di giovani cittadini che sostengono valori democratici.
  • categoria STUDENT, andata al tedesco Valentin Goppel per Between the Years, ossia la storia della gioventù tedesca durante il periodo della pandemia.
  • categoria SINGLE SHOT stata vinta dall’americano Tom Fox.

Tutte le mostre del World Report Award sono ospitate a Palazzo Barni.

Tante sono le novità quest’anno, a partire dallo Spazio World Press Photo ospitato presso lo spazio Bipielle Arte. con 150 immagini che arrivano dai 5 continenti.

Il celebre concorso internazionale di fotogiornalismo e fotografia documentaria più famoso al mondo che si svolge da oltre 50 anni e indetto dalla World Press Photo Foundation di Amsterdam, vede la città di Lodi protagonista con una tappa del suo tour che conta oltre 100 città nel mondo.

La sezione Uno Sguardo sul Mondo è visitabile presso il Palazzo della Provincia,

Nei giardini pubblici e nella ex Chiesa dell’Angelo viene proposto lo Spazio Approfondimento che, quest’anno, ospiterà il progetto di Vital Impacts, un gruppo di fotografi della celebre rivista National Geographic e non solo.

Lo Spazio No Profit presenta nel chiostro del ex-ospedale Gorini 3 progetti con i fotografi Sebastian Gil Miranda, Gianluca Colonnese e Giovanni Diffidenti.

La sezione Le vite degli altri è ospitata a Palazzo Modigliani.

Il progetto Almost Europe di Luca Nizzoli Toetti, un lavoro di fotografia documentaria è ospitato presso la sede della Banca Centropadana.

Presso la Questura di Lodi troverà infine spazio la mostra Frammenti di Storia, un percorso che racconta fatti di cronaca drammatici e significativi che hanno fatto la storia d’Italia e del nostro territorio attraverso gli scatti prodotti dalla Polizia Scientifica.

Tutte le informazioni necessarie al visitatore sono inserite nel sito del festival indicato in INFO.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.