Evgeny Antufiev | Dead Nations. Eternal version

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

Artista sensibile ai segni del passato di ogni paese, con le sue opere Antufiev invita a riflettere sui musei archeologici come voce antica dei territori.

Evgeny Antufiev | Dead Nations. Eternal version

 

Evgeny Antufiev, Dead Nations. Eternal version, Installation view.
Evgeny Antufiev, Dead Nations. Eternal version, Installation view.

 

ETRU, Museo Nazionale Etrusco di villa Giulia, è uno dei più importanti e prestigiosi musei per la conservazione e valorizzazione della società e della cultura etrusca.

Ad esso si rivolgono Musei e Istituzioni nel mondo che organizzano mostre tematiche sulla civiltà etrusca.

ETRU inoltre mette a disposizione spazi splendidi per iniziative di privati, enti e istituzioni o per organizzare mostre anche di artisti contemporanei chiamati a dialogare con i tesori etruschi.

Queste attività permettono al Museo di sostenere il proprio patrimonio culturale e architettonico e di accogliere proposte per consolidare la rete di rapporti con le comunità del territorio.

Dall’11 giugno il museo ospiterà una mostra personale dell’artista russo che vive e lavora a Mosca, Evgeny Antufiev (Kyzyl, Tuva 1986).

Dopo gli studi presso l’Istituto di Arte Contemporanea (ICA) di Mosca, nel 2009 e nel 2019 ha vinto rispettivamente il Premio Kandinsky nella categoria The Young Artist e Project of the Year.

La ricerca artistica di Antufiev è ispirata ad una costante riflessione sui concetti di eternità, sui sogni, sugli insetti e sul perché gli artisti non dovrebbero lasciare il proprio paese.

In particolare, per l’artista russo l’eternità è la dimensione più interessante del mondo, più interessante di lunghezza, larghezza, altezza, spazio e tempo.

Per questo forte è il legame dell’artista con il patrimonio archeologico presente nei musei: si tratta dell’espressione della storia di un territorio e delle sue comunità.

Una fascinazione che Antufiev subisce per la stratificazione segnica e simbolica, per l’eco profondo di antiche storie che continuano a parlarci nelle sale dei musei.

Le sue ceramiche così come le fusioni, con trame e superfici ossidate e trattate con patine e bagni particolari, evocano antiche scoperte e ci appaiono come “dono” rinvenuto nel sottosuolo.

La presenza di figure in trasformazione ben si sposa con il repertorio iconografico etrusco che viene splendidamente illustrato negli oggetti esposti nel Museo di Villa Giulia.

L’esito formale è intrigante, labirintico, assolutamente unico: le opere di Antufiev assumono identità ibride, capaci di generare assonanze tra mondi e culture differenti, ma inevitabilmente sono filtrate attraverso la cultura del Paese di provenienza dell’artista, la Siberia, e la tradizione popolare russa nel trattamento dei materiali.

Certamente una mostra che saprà stimolare l’interesse dei visitatori.

 

DATA INIZIO: 11/06/2021

DATA FINE: 26/09/2021

LUOGO: ROMA – Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

INDIRIZZO: Piazzale di Villa Giulia, 9

TEL: 346 8457982

ORARI DI APERTURA

  • Da martedì a domenica ore 9.00-20.00
  • Sabato, domenica e festivi solo su prenotazione obbligatoria almeno un giorno prima.

INFO

 

  • ufficio stampa: Sara Zolla
  • 346 8457982
  • press@sarazolla.com
  • https://www.museoetru.it/eventi/evgeny-antufiev-dead-nations-eternal-version

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.