Da Niccolò dell’Arca a Francesco Hayez

Niccolò dell’Arca e Francesco Hayez. Cavallini-Sgarbi, 80 opere della collezione al castello di Caldes

Niccolò dell’Arca e Francesco Hayez


CALDES – Castello di Caldes
Via Novembre, 38022 Caldes – Val di Sole – Trento
6 giugno – 3 novembre 2019


 

Niccolò dell’Arca e Francesco Haye
Ignaz Stern (detto Ignazio Stella), «Trionfo di Venere»

 

Il Castello di Caldes è una grande Casa/torre a cinque piani che domina il piccolo paese trentino di Caldes.

Sitrova all’imbocco della Val di Sole ed è affacciato al torrente Noce.

Come tale, è il risultato di varie fasi architettoniche iniziate nel Duecento e proseguite fino al XVI secolo.

La residenza, in realtà, è stata realizzata per volere di Rambaldo ed Arnoldo da Cagnò.

Era utilizzata, soprattutto, insieme alla sovrastante Rocca di Samoclevo, anche per il controllo dei traffici commerciali della Val di Sole.

L’edificio è stato riaperto al pubblico nel 2014 dopo un’accurata opera di restauro.

Dal 6 giugno e fino al 3 novembre, in particolare, le sale del castello ospitano la mostra della collezione Cavallini Sgarbi.

Segnatamente, si tratta di una raccolta collezionata in quarant’anni di attività dal famoso critico d’arte Vittorio Sgarbi ed è conservata nella casa di famiglia a Rio Ferrarese, tra Ferrara e Rovigo.

Qui, infatti, ha trovato rifugio ogni singola opera individuata grazie al fiuto di Vittorio e acquistata dalla madre Rina Cavallini, anche lei, in particolare, grande appassionata ed intenditrice.

Si tratta di una ricca collezione di circa duemila pezzi di cui quattrocento vincolati per garantire l’indivisibilità, che sono stati conferiti alla fondazione Cavallini Sgarbi.

Di questo patrimonio sono in mostra 80 tra dipinti e sculture, dal Quattrocento all’Ottocento, selezionati dallo stesso Sgarbi, soprattutto, quale “saggio” della collezione, che in questa mostra evidenzia la sua originalità.

La mostra percorre un periodo di 400 anni partendo dalla statua in terracotta di San Domenico che il pugliese Niccolò dell’Arca realizzò nel 1474 per chiudere con il Ritratto dell’ingegner Giuseppe Clerici che il veneziano Francesco Hayez dipinse nel 1875.

 

Orari d’apertura:
da martedì a domenica 10.00 – 18.00 (luglio e agosto venerdì 10.00 – 22.00)
lunedì chiuso

 

Informazioni:
Tel: +390461 497160
Mail: info@valdisole.net
Website: Castel Caldes

Leave a Comment

Manolo Valdes a Locarno, Casa Rusca

Manolo Valdes

Oltre 50 opere in mostra: dipinti e sculture di eleganti figure di dame, teste maestose dai lineamenti femminili, statue equestri di nobildonne e cavalieri   Manolo Valdes in mostra a Locarno CASA RUSCA Pinacoteca comunale – Piazza S. Antonio, 1

Leggi Tutto »
Matteo Fato a Pesaro con Scena notturna sul mare

Matteo Fato. Scena notturna sul mare

Scena notturna sul mare: la destrutturazione dell’immagine che stimola il visitatore a ricrearla   Matteo Fato in mostra a Pesaro Centro Arti Visive Pescheria Corso XI Settembre, 184 – 61121 Pesaro PU Dal 28 giugno al 3 novembre 2019  

Leggi Tutto »
lygia-pape-a-milano-fondazione-carriero

Lygia Pape a Milano fino al 21 luglio

Una mostra densa di video, disegni, dipinti, sculture e collage   Lygia Pape a Milano Fondazione Carriero Via Cino del Duca, 4 – 20122 Milano MI Fino al 21 luglio 2019     La Fondazione nasce dalla grande passione per

Leggi Tutto »