COVID-19 L’Arte dopo il Lockdown TORNANO LE MOSTRE n.3

Le gallerie private riaprono le loro sedi, a condizioni di fruibilità ridotta, di norma su appuntamento

Dopo il periodo di isolamento e di chiusura di mostre e Musei per combattere la Pandemia da Coronavirus, si riprendono lentamente vita

COVID-19 L’Arte dopo il Lockdown TORNANO LE MOSTRE n.3

 

 

  1. WEGIL (Roma)

Largo Ascianghi 5

Mostra: ELLIOTT ERWITT ICONS

Fino al 12 luglio 2020

Originariamente prevista l’apertura al pubblico dal 22 febbraio al 17 maggio, la mostra aveva chiuso i battenti dopo pochi giorni causa Covid19.

Ora si riapre al pubblico prorogata fino al 12 luglio grazie alla disponibilità dei prestatori.

La mostra ELLIOTT ERWITT ICONS, celebra uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea.

La retrospettiva raccoglie settanta degli scatti più celebri di Erwitt: uno spaccato della storia e del costume del Novecento visti attraverso lo sguardo tipicamente ironico del fotografo, specchio della sua vena surreale e romantica.

L’obiettivo di Erwitt ha catturato alcuni degli istanti fondamentali della storia del secolo scorso che, grazie alle sue fotografie, sono rimasti impressi nell’immaginario collettivo.

Tra le foto in mostra, non mancheranno i celebri ritratti di Che Guevara, Marlene Dietrich e la famosa serie dedicata a Marilyn Monroe.

Il pubblico potrà ammirare alcuni degli scatti più iconici e amati di Erwitt come il “California Kiss” in cui emerge la vena più romantica del maestro.

Gli ingressi alla mostra e agli spazi del WeGil saranno gestiti nel pieno rispetto delle indicazioni in termini di distanziamento sociale previste per i luoghi pubblici al fine di contrastare la diffusione del coronavirus e sarà possibile acquistare i biglietti online su www.liveticket.it/wegil

INFO:

www.wegil.it; info@wegil.it

tel. 334 6841506 (tutti i giorni ore 10 -19)

Facebook /WEGILTrastevere

Instagram/WEGIL

Twitter/wegiltrastevere

https://www.wegil.it/home/elliott-erwitt-2/

 

  1. PALAZZO DEI DIAMANTI (Ferrara)

Mostra: UN ARTISTA CHIAMATO BANKSY

Dal 30 maggio al 27 settembre 2020

Apre al pubblico, con le regole di sicurezza imposte dalla Pandemia di Coronavirus la mostra del più famoso  ed enigmatico Street Artist vivente.

La mostra , come specificato dagli organizzatori, non vede l’artista in alcun modo coinvolto e i materiali esposti derivano  esclusivamente da collezioni private.

Si tratta di un imponente evento espositivo che intende ripercorrere l’intera produzione ventennale dell’artista di Bristol, proponendo anche ultime produzioni provenienti da Dismaland, come la scultura Mickey Snake con Topolino inghiottito da un pitone.

 

Oltre cento sono le opere che compongono il percorso espositivo, tra cui circa trenta serigrafie originali.

Spiccano opere come  Girl with Balloon, votata nel 2017 in un sondaggio promosso da Samsung, come l’opera più amata dai britannici.

Banksy è artista molto impegnato sul piano sociale e politico con sue opere  e performance ricche di messaggi provocatori ma sempre positivi.

E’ il caso di Love is in the Air, una serigrafia su carta che riproduce su fondo rosso lo stencil apparso per la prima volta nel 2003 a Gerusalemme sul muro costruito per separare israeliani e palestinesi nell’area della West Bank.

L’opera raffigura un giovane che lancia un mazzo di fiori, messaggio potente a un passo dai lanciatori di pietre del palcoscenico più caldo del Mediterraneo.

Presente anche la Virgin Mary, conosciuta anche come Toxic Mary, una serigrafia su carta del 2003 che secondo alcuni rappresenta una dura critica di Banksy a ruolo della religione nella storia.

INFO

Aperto tutti i giorni 11.00-21.00

Aperto anche 2 giugno e 15 agosto

Informazioni e prenotazioni

diamanti@comune.fe.it

http://www.palazzodiamanti.it/

 

  1. MUDEC (Milano)

Mostra : Collezionr permanente del Museo delle Culture

Fino al 21 giugno 2020   solo da venerdì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 18.00    previa prenotazione con fasce orarie di mezz’ora e con le regole i sicurezza previste dalle norme antivirus.

Per ogni fascia oraria sono stati individuati contingenti di visitatori commisurati al numero e all’ampiezza delle sale. In particolare, per ogni mezz’ora al MUDEC sono ammesse all’ingresso 5 persone. (sempre previa prenotazione):

L’ingresso è come sempre gratuito e garantito previa prenotazione online sul sito vivaticket.it. Non è possibile organizzare visite guidate.

Il numero di ogni slot per ciascun museo è calcolato valutando la distanza fisica di sicurezza nella sala più piccola del percorso museale, tenendo anche in considerazione la conformazione del percorso stesso.

I visitatori dovranno entrare muniti di mascherine e seguiranno all’interno un percorso a senso unico. All’ingresso e vicino ai servizi saranno

Il Museo delle Culture, concepito in un contesto socio-economico molto diverso dall’attuale, ha dovuto essere ripensato alla luce di una complessità forse non immaginabile alla fine degli anni Novanta.

La vocazione interculturale che lo ha ispirato trova oggi la sua espressione in un progetto capace di rispondere alla chiamata, negli anni sempre più partecipata, del pubblico culturale in un panorama in continua trasformazione per le istituzioni museali, la loro sostenibilità e la loro identità tra ricerca scientifica, testimonianza storica, interpretazione della contemporaneità e visione sul futuro.

https://www.mudec.it/ita/il-museo/

Leave a Comment

ARTEVERONA 2020

Veronafiere  non rinuncia all’arte : rilancia e riprogramma ArtVerona per dicembre 2020 ARTEVERONA 2020     Veronafiere, annuncia il riposizionamento della 16a edizione di ArtVerona: la fiera d’arte moderna e contemporanea si svolgerà dall’11 al 13 dicembre 2020. La decisione

Leggi Tutto »

Fabula / Viaggio in Oriente

Tre artisti che rappresentano un proprio  mondo filtrato con gli occhi del viaggiatore ispirato dalla narrazione letteraria di Calvino, Byron e Parise Fabula / Viaggio in Oriente   Il museo del paesaggio di Torre di Mosto ospita opere di pittori

Leggi Tutto »

PIRANESI Roma BASILICO

Straordinarie vedute di Roma distanti due secoli : la grafica di Piranesi e gli scatti fotografici di Basilico  si confrontano a Venezia PIRANESI Roma BASILICO     Palazzo Cini fu la residenza veneziana di Vittorio Cini ,. Oggi è possibile

Leggi Tutto »

IGOR MITORAJ tra terra e mare

Nella pineta Alpemare di Forte dei Marmi , le monumentali sculture frammentate di Igor Mitoraj IGOR MITORAJ tra terra e mare     Igor Mitoraj non è nuovo della Versilia. A Pietrasanta, Forte dei marmi, Massa Carrara e Lucca il

Leggi Tutto »