COSI’ FAN TUTTI

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

Ad Ercolano in mostra la collezione di arte contemporanea di Ernesto Esposito come invito a guardare al futuro

COSI’ FAN TUTTI

 

 

Fino al 14 novembre le sale del piano nobile di villa Campolieto ad Ercolano invitano a guardare con fiducia al futuro con una straordinaria selezione di artisti contemporanei collezionati dal designer e stilista Ernesto Esposito.

Sono 35 opere di 32 artisti scelti per la mostra tra i 900 pezzi d’arte del XX e XXI secolo di una raffinatissima collezione avviata nel 1970.

L’architettura e le pitture settecentesche di Villa Campolieto si fondono con le opere di grandi interpreti in un dialogo senza soluzione di continuità, tra giochi di luci e ombre.

E non è un caso che la Mostra sia stata organizzata proprio quest’anno: antico e moderno si incontrano in maniera sublime nel momento in cui la Fondazione festeggia i suoi 50 anni di vita, e, ancora di più, nel tempo in cui le Ville Vesuviane, così come il mondo intero, vivono la loro rinascita e la loro rigenerazione dopo il buio dell’anno pandemico.

La mostra segna il momento della ripartenza della Fondazione Ente Ville Vesuviane.

Curata da Marianna Agliottone, la mostra è stata sviluppata a stretto contatto con Esposito stesso la cui raccolta di arte contemporanea vanta opere provenienti da tutto il mondo che spaziano dalla fotografia alla pittura, dalle installazioni ai video fino a opere monumentali.

Si collega a una vecchia mostra del 1984 “Terrae Motus”, ideata da Lucio Amelio, dedicata alla catastrofe che aveva devastato la Campania e la Basilicata il 23 novembre 1980.

Le trentacinque opere scelte da Ernesto Esposito rappresentano una collezione in continuo “rinnovamento” che offre l’opportunità di capire come si stia evolvendo l’arte contemporanea mondiale.

Tra queste ricordiamo “Spazio anche più che tempo” di Carol Rama del 1971, “Three Jesus” di Gilbert&George del 1980, “Venus Lapilla” di Alessandra Franco e “Così fan tutti” di Angelo Volpe”, entrambe del 2020, oltre a opere di Jannis Kounellis, Damien Hirst e altri.

Quindi è chiaro come l’intento sia anche quello di abbracciare un’ampia area geografica e temporale, per cogliere differenze e similitudini.

DATA FINE: 14/11/2021

LUOGO: ERCOLANO- Villa Campolieto

INDIRIZZO: Corso Resina, 283, 80056 Ercolano NA

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.