Mina difende Morgan

Mina esprime il suo parere come opinionista per il quotidiano La Stampa sulla spinosa vicenda relativa a Morgan e l’annullamento del concerto nel Veneto (per via delle sue dichiarazioni sull’uso personale di droghe).La Signora della Canzone Italiana e’ sempre attenta a quello che avviene nelle nostre lande. Sul quotidiano La Stampa esordisce con un pizzico di ironia… Mi sono detta: forse parlava di veneto come lingua… Morgan non potrà mai cantare in Veneto, sentenzia Luca Zaia, governatore del Veneto, appunto, intervenendo alla trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio 24. Ma poi, riportato sui giornali, la maiuscola mi delude. Veneto vuol proprio dire Veneto. Sarebbe stato meglio, come massima punizione per una circostanza che è già un castigo di per sé, obbligare Morgan a una edizione rivisitata di La biondina in gondoleta. Poteva essere già un bel castigo…

LEGGI TUTTOMina difende Morgan

Mina difende Morgan

Mina esprime il suo parere come opinionista per il quotidiano La Stampa sulla spinosa vicenda relativa a Morgan e l’annullamento del concerto nel Veneto (per via delle sue dichiarazioni sull’uso personale di droghe).La Signora della Canzone Italiana e’ sempre attenta a quello che avviene nelle nostre lande. Sul quotidiano La Stampa esordisce con un pizzico di ironia… Mi sono detta: forse parlava di veneto come lingua… Morgan non potrà mai cantare in Veneto, sentenzia Luca Zaia, governatore del Veneto, appunto, intervenendo alla trasmissione radiofonica La Zanzara di Radio 24. Ma poi, riportato sui giornali, la maiuscola mi delude. Veneto vuol proprio dire Veneto. Sarebbe stato meglio, come massima punizione per una circostanza che è già un castigo di per sé, obbligare Morgan a una edizione rivisitata di La biondina in gondoleta. Poteva essere già un bel castigo…

LEGGI TUTTOMina difende Morgan

Mai più Grande Fratello?

Da dieci anni la tv è piena zeppa di reality-show, un genere ormai consolidato. Padre delle trasmissioni di questo tipo, “Il Grande Fratello” che spopola in tutto il mondo, continuando, almeno in Italia, a mietere successi. Creatura della casa di produzione Endemol, il “Gf” è solo uno dei suoi tanti prodotti. Ora però non arrivano buone notizie e si potrebbe prospettare un futuro televisivo senza più tanti reality-show. La Endomol, secondo quanto riporta il giornale statunitense Daily Beast, non navigherebbe in buone acque: Goldman Sachs starebbe lavorando con John de Mol, il miliardario fondatore di Endemol, a una massiccia ristrutturazione finanziaria per salvare la società dal fallimento. Mediaset, che ha investito nella Endemol un miliardo nel 2007, anche nelle peggiori delle ipotesi riuscirà a recuperare il denaro.

LEGGI TUTTOMai più Grande Fratello?

Mai più Grande Fratello?

Da dieci anni la tv è piena zeppa di reality-show, un genere ormai consolidato. Padre delle trasmissioni di questo tipo, “Il Grande Fratello” che spopola in tutto il mondo, continuando, almeno in Italia, a mietere successi. Creatura della casa di produzione Endemol, il “Gf” è solo uno dei suoi tanti prodotti. Ora però non arrivano buone notizie e si potrebbe prospettare un futuro televisivo senza più tanti reality-show. La Endomol, secondo quanto riporta il giornale statunitense Daily Beast, non navigherebbe in buone acque: Goldman Sachs starebbe lavorando con John de Mol, il miliardario fondatore di Endemol, a una massiccia ristrutturazione finanziaria per salvare la società dal fallimento. Mediaset, che ha investito nella Endemol un miliardo nel 2007, anche nelle peggiori delle ipotesi riuscirà a recuperare il denaro.

LEGGI TUTTOMai più Grande Fratello?

Mario Brega : lo spontaneo umorismo

Mario Brega : lo spontaneo umorismo romanesco nel cinema italiano.
Nato ovviamente a Roma il 5 marzo 1923 , morto a Roma il 23 luglio 1994 ha lavorato in una cinquantina di film diretti dai più grandi registi dell’epoca : da Pietro Germi a Sergio Leone, da Dino Risi a Verdone.
Ha dato il volto ed il carattere a famosi personaggi come Mitraglia , il truce camerata Marcacci , in La marcia su Roma del 1962 per la regia di Dino Risi , oppure El Nino in Per qualche dollaro in più del 1965 di Sergio Leone , senza dimenticare lo spassosissimo Augusto , padre trasteverino e manesco di Rossella in Borotacolco ( 1982) diretto ed interpretato da Carlo Verdone. Questo ,tanto per ricordarne alcuni , ma sono tantissimi i personaggi creati dalla maschera interpretativa di Mario Brega che ha saputo portare sullo schermo ruoli sia drammatici che comici.

LEGGI TUTTOMario Brega : lo spontaneo umorismo

Mario Brega : lo spontaneo umorismo

Mario Brega : lo spontaneo umorismo romanesco nel cinema italiano.
Nato ovviamente a Roma il 5 marzo 1923 , morto a Roma il 23 luglio 1994 ha lavorato in una cinquantina di film diretti dai più grandi registi dell’epoca : da Pietro Germi a Sergio Leone, da Dino Risi a Verdone.
Ha dato il volto ed il carattere a famosi personaggi come Mitraglia , il truce camerata Marcacci , in La marcia su Roma del 1962 per la regia di Dino Risi , oppure El Nino in Per qualche dollaro in più del 1965 di Sergio Leone , senza dimenticare lo spassosissimo Augusto , padre trasteverino e manesco di Rossella in Borotacolco ( 1982) diretto ed interpretato da Carlo Verdone. Questo ,tanto per ricordarne alcuni , ma sono tantissimi i personaggi creati dalla maschera interpretativa di Mario Brega che ha saputo portare sullo schermo ruoli sia drammatici che comici.

LEGGI TUTTOMario Brega : lo spontaneo umorismo