Carlo Crivelli | Le relazioni meravigliose

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

Veneziano di nascita Carlo Crivelli ha realizzato nelle Marche, sua terra d’adozione, la maggior parte dei suoi capolavori

Carlo Crivelli | Le relazioni meravigliose

 

 

MACERATA – Musei Civici/Palazzo Buonaccorsi Via Don Minzoni, 24

Dal 07/10/2022 al12/02/2023

Carlo Crivelli | Le relazioni meravigliose è la prima mostra monografica dedicata a Carlo Crivelli nelle Marche, la sua patria di adozione.

La mostra completa la serie di progetti espositivi a lui dedicati a livello internazionale a partire dagli anni 2000 come: Crivelli e Brera, Milano, 2009; Ornament and Illusion. Carlo Crivelli of Venice, Boston, 2016; Gli ori di Crivelli, Musei Vaticani, 2019; Carlo Crivelli. Shadows on the Sky, Birmingham, 2022.

Si tratta di un’esposizione con la quale il pubblico è invitato a un viaggio attraverso una terra ricca di storia e arte alla scoperta di uno dei maestri del Rinascimento.

Veneziano di nascita Carlo Crivelli (Venezia, 1430 – 1435 circa – Ascoli Piceno, 1495) in seguito ad una vicenda giudiziaria in cui fu coinvolto, abbandona la laguna giungendo prima a Zara per poi trasferirsi nelle Marche, dove ha realizzato la maggior parte dei suoi capolavori, influenzando in modo definitivo la storia dell’arte di quel territorio e non solo.

Pittore inquieto, sperimentatore, pieno di grazia e di genio, Carlo Crivelli è una delle figure più intriganti del XV secolo.

Sconosciuto per decenni, riscoperto e adorato soprattutto dagli artisti preraffaelliti inglesi, conteso dai collezionisti del mondo, Carlo Crivelli a oggi è una figura indipendente che proietta il suo fascino, fatto di invenzioni sempre diverse, estrema perfezione tecnica e mistero.

La mostra all’interno dello straordinario Palazzo Buonaccorsi, progettato nel 1697 da Giovan Battista Contini, allievo di Gian Lorenzo Bernini, raccoglie sette dipinti, provenienti da musei italiani e non solo, selezionati con l’intento di riportare nel territorio di provenienza alcuni dei dipinti di Crivelli e di presentare i più aggiornati contributi di ricerca e indagine di carattere scientifico evincendo le molteplici relazioni “meravigliose” esistenti tra le opere, i maestri coevi, i musei che li hanno accolti fino ai visitatori di oggi.

Accanto alla Madonna con il Bambino di Macerata sono esposti: Madonna del latte proveniente dalla Pinacoteca Parrocchiale di Corridonia, Madonna con il Bambino da Accademia Carrara di Bergamo, Pietà (Cristo morto compianto dalla Vergine, san Giovanni Evangelista e santa Maria Maddalena)dai Musei Vaticani, San Francesco che raccoglie il sangue di Cristo da Museo Poldi Pezzoli di Milano, Cristo benedicente da Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo a Roma oltre a un’opera del fratello Vittore CrivelliSan Sebastiano e devoti custodita nei depositi della Soprintendenza presso la Galleria Nazionale delle Marche di Urbino e che sarà restituita a fine mostra alla città di Montegiorgio, da cui proviene.

Si tratta di un’esposizione che invita il pubblico a un viaggio attraverso una terra ricca di storia e arte alla scoperta di uno dei maestri del Rinascimento e infatti è previsto un percorso che parte da Macerata, dentro e fuori Palazzo Buonaccorsi, per proseguire poi verso Corridonia, San Ginesio, Sarnano, Monte San Martino, San Severino Marche, Serrapetrona, Belforte del Chienti.

DATA INIZIO: 07/10/2022

DATA FINE: 12/02/2023

LUOGO: MACERATA – Musei Civici/Palazzo Buonaccorsi

INDIRIZZO: Via Don Minzoni, 24

ORARI DI APERTURA

  • Per la durata della mostra “Le relazioni meravigliose “
  • martedì > domenica 10.00-13.00 / 14.30-18.30.
  • Giorni straordinari di apertura: 31 ottobre, 26 dicembre, 2 gennaio, 9 gennaio
  • Giorni di chiusura: 25 dicembre, 1° gennaio

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.