Bumped Body, Paloma Varga Weisz

Le storie scolpite nel legno dell’artista tedesca Paloma Varga Weisz mettono in scena visioni ancestrali

Bumped Body Paloma Varga Weisz

Maastricht – Bonnefantenmuseum
Avenue Ceramique 250
Fino al 2 febbraio 2020

 

Credits: Foreign Body, 2019, Paloma Varga Weisz, photo Stephan Hostettler, VG-Bildkunst, courtesy the artist and Gladstone Gallery, New York and Brussels
Credits: Foreign Body, 2019, Paloma Varga Weisz, photo Stephan Hostettler, VG-Bildkunst, courtesy the artist and Gladstone Gallery, New York and Brussels

 

Il Bonnefantenmuseum, progettato dall’architetto italiano Aldo Rossi, è una splendida aggiunta allo skyline di Maastricht.

È un edificio caratterizzato da una cupola, tipica torre sulle rive della Mosa, che per il Museo ha una collezione di opere d’arte contemporanea di artisti di fama internazionale, legati a movimenti come Concept, Minimal Art e Arte Povera.

Fino al 2 febbraio Bonnefantenmuseum ospita la rmostra Bumped Body di Paloma Varga Weisz (Mannheim, Germania, 1966).

L’artista è poco conosciuta in Olanda e la retrospettiva fa conoscere al grande pubblico molte sculture tra figurativo e concettuale mostrate per la prima volta.

L’artista tedesca è tra i pochi autori contemporanei che possono vantare esperienze artigianali

Infatti fu frequentando una piccola scuola d’intaglio sulle Alpi Bavaresi che Lei scoprì le capacità comunicative del legno e iniziò a confrontarsi con la scultura in legno.

Ma è artista che ha anche guardato e studiato i ritratti di Lucas Cranach o il mond metafisico di Giorgio de Chirico.

Attraverso le sue opere Varga Weisz affronta argomenti di attualità a volte intimi e scomodi.
Nel suo lavoro, Varga Weisz opera senza intoppi tra sculture in legno e ceramiche, disegni e acquerelli, ambienti teatrali e opere cinematografiche e sonore.

In Bumped Body, usa queste discipline e questi media per ricreare l’incantesimo delle sue visioni ancestrali.

IL visitatore entra infatti in un mondo incantevole animato da mascherate, travestimenti e inversioni di ruoli.

Vengono. Mostrate per la prima volta al pubblico le piccole figure in terracotta rappresentano creature curiose, ma anche opere più impegnative come La donna dei boschi del 2001, istallazione con gigura di donna a grandezza naturale.

 

ORARI
Da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 17.00
Lunedì chiuso

INFO
www.bonnefante.nl

Leave a Comment

Akira Zakamoto – Atelier Montez

In queste tele rivivono Gundam, Actarus, Devilman e Goldrake. Guerrieri ed eroi, eletti a giustizieri supremi nella pittura di immagini tutt’altro che sentimentali, quanto più evocative e significative Akira Zakamoto – Atelier Montez la mostra dell’artista Akira Zakamoto, che rimarrà

Leggi Tutto »
EQUIPE 48

EQUIPE 48

La soffitta dell’amico si trovava poi in un tratto di portico che ogni giorno percorrevamo con le nostre discussioni, quasi a metà del percorso EQUIPE 48     Ci trovavamo nella soffitta sopra il negozio e l’abitazione di uno degli

Leggi Tutto »
Antonio Verrio The Sea Triumph of Charles II c.1674 The Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

British Baroque Power and Illusion

Una grande mostra sul barocco britannico e sul ruolo dell’arte nella costruzione di una rinnovata visione della monarchia British Baroque Power and Illusion LONDRA –Tate Britain Millbank, Westminster, London SW1P 4RG Dal 4 febbraio al 19 aprile 2020    

Leggi Tutto »
Giuseppe De Nittis: Westminster, 1878. Olio su tela, cm 110 x 192. Courtesy Marco Bertoli

DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo

Uno speciale gemellaggio culturale tra Ferrara e Barletta con due grandi mostre parallele: Barletta ospita il ferrarese Boldini, Ferrara ospita il barlettano De Nittis DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo FERRARA – PALAZZO DEI DIAMANTI Corso Ercole I d’Este,

Leggi Tutto »
George Brecht Incidental Music 1961. Performed by Ken Friedman, Geoff Hendricks, Al Hansen, and Ben Vautier (left to right) at “Milano Poesia”, Ansaldo, Milan, 1989. Photo: F. Garghetti. Courtesy of Fondazione Bonotto. Copyright © Fabrizio Garghetti. All Rights Reserved.

Sense Sound/Sound Sense

Sense sound/sound sense , grande mostra di Fluxus, movimento radicale d’avanguardia, dalla collezione  dell’imprenditore e collezionista veneto Luigi Bonotto Sense Sound/Sound Sense LONDRA – Whitechapel Gallery Whitechapel High Street – London, E1 United Kingdom FINO AL 2 FEBBRAIO 2020  

Leggi Tutto »