VENEZIA
BIENNALE ARCHITETTURA 2021

PADIGLIONI NAZIONALI

1-3

Padiglione ISRAELE “LAND. MILK. HONEY. Animal Stories in Imagined Landscapes” – BIENNALE ARCHITETTURA 2021

Israel Pavilion at the 2021 Venice Biennale Highlights the Impact of Agriculture on Communities, Landscapes and Fauna © Matteo Losurdo
  • Sede: Giardini
  • Commissari: Michael Gov, Arad Turgeman
  • Curatori: Dan Hasson, Iddo Ginat, Rachel Gottesman, Yonatan Cohen, Tamar Novick
  • Espositori: Dan Hasson, Iddo Ginat, Rachel Gottesman, Yonatan Cohen, Tamar Novick, Netta Laufer, Shadi Habib Allah, Daniel Meir, Apollo Legisamo, Adam Havkin Il Padiglione.

 

Israel Pavilion at the 2021 Venice Biennale Highlights the Impact of Agriculture on Communities, Landscapes and Fauna © Matteo Losurdo
Israel Pavilion at the 2021 Venice Biennale Highlights the Impact of Agriculture on Communities, Landscapes and Fauna
© Matteo Losurdo

 

In Biennale Sneak Peek del sito Ufficiale della Biennale le due immagini che presentano il Padiglione sono:

 

Immagine 1 – Come vivremo insieme?

Israel Pavilion at the 2021 Venice Biennale Highlights the Impact of Agriculture on Communities, Landscapes and Fauna Cabinet of curiosities (part of the exhibition installations), 2020, © Courtesy of the curators. Image
Israel Pavilion at the 2021 Venice Biennale Highlights the Impact of Agriculture on Communities, Landscapes and Fauna
Cabinet of curiosities (part of the exhibition installations), 2020, © Courtesy of the curators. Image

La mostra Land Of Milk And Honey esamina le relazioni reciproche tra uomini e animali e i cambiamenti ambientali di vasta portata vissuti in Palestina-Israele durante il ventesimo secolo.

Attraverso iniziative in agronomia, ingegneria, architettura e legislazione, la frase Land Of Milk And Honey si è trasformata da una promessa religiosa a un piano d’azione.

L’ambiente è stato rimodellato dall’urbanizzazione, dai progetti infrastrutturali, dall’agricoltura meccanizzata, dall’imboschimento intensivo e dalla manipolazione degli animali. corpi in macchine per la produzione di alimenti.

La preferenza per la resa e la trasformazione del terreno è avvenuta a costo di danni irreparabili agli habitat naturali, alla fauna e alla flora locali, nonché allo sconvolgimento del modo di vivere umano.

La nostra mostra zoocentrica offre uno sguardo sobrio su una terra radicalmente trasformata dai poteri combinati di ideologia e tecnologia.

Sottolinea la necessità di stabilire un nuovo contratto tra uomo, animali e ambiente, affrontando così il tema chiave della Biennale Architettura 2021: How will we convivere?

 

 

Immagine 2 – Anteprima del progetto

La mostra Land Of Milk And Honey esamina le relazioni reciproche tra uomo, animale e ambiente. I nostri protagonisti sono gli animali, sia selvatici che addomesticati.

La storia dell’industria lattiero-casearia, ad esempio, dimostra i modi in cui la bioingegneria degli animali e dei loro spazi vitali era servita all’impresa di costruire la pienezza in Palestina-Israele – la realizzazione letterale della promessa biblica di una terra dove scorre latte e miele.

L’incrocio di vacche mediorientali con tori europei ha acquisito importanza nella prima metà del 20 ° secolo.

Questa cosiddetta “vacca ebraica” è emersa come simbolo di abbondanza e successo nell’insediamento delle terre d’Oriente.

Foto: Stavit, una mucca del Kibbutz Kfar Giladi, “Campione dei Campioni” nella produzione di latte, 1950. Per gentile concessione degli archivi Kibbutz Kfar Gilad



 

ORARI DI APERTURA

 

MAR – DOM

22/05 > 31/07

  • 11.00 – 19.00

01/08 > 21/11

  • 10.00 – 18.00

INFO

La Biennale

Settore arte e architettura

  • Tel. 041 5218711
  • aav@labiennale.org

Ufficio Stampa

La 17. Mostra Internazionale di Architettura si tiene dal 22 maggio al 21 novembre 2021, curata dall’architetto, docente e ricercatore Hashim Sarkis. “In un contesto di divisioni politiche acutizzate e disuguaglianze economiche crescenti, chiediamo agli architetti di immaginare spazi in cui possiamo vivere generosamente insieme”, ha commentato Sarkis.