Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della vita di corte

Fine - 01/11/2020

Luogo - URBINO – Palazzo Ducale/ Sale del castellare

Indirizzo - Piazza Rinascimento 13

Unire i nomi di Raffaello e di Baldassare Castiglione significa dare il giusto rilievo al fondamentale contributo del sommo artista e del grande scrittore nella creazione del mito di Urbino e della sua corte nei primi decenni del Cinquecento

Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della vita di corte

 

 

Raffaello Sanzio (Urbino 1483 – Roma 1520) è certamente uno dei  più grandi maestri dell’arte di tutti i tempi.

La  sua vita fu breve e completamente dedicata all’arte.

Egli ha prodotto molto perché seppe trasformare la sua bottega in una un’impresa con decine di aiutanti, capace di produrre opere di ogni tipo.

Raffaello è morto a Roma il 6 aprile 1520 e i suoi resti riposano al Panteon.

Ora , dopo i rinvii causati da COVID 19 , Urbino riparte con le celebrazioni e lo fa puntando l’attenzione sul rapporto tra Raffaello e  Baldassarre Castiglione, uno dei più famosi intellettuali del Rinascimento.

Il 18 luglio è stati finalmente inaugurata la mostra “Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della vita di corte”, curata da Vittorio Sgarbi e Elisabetta Soletti

La mostra è aperta al pubblico dal 19 luglio, ad avvio del programma delle celebrazioni raffaellesche per Urbino e le Marche ed è visitabile fino al primo novembre 2020.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello, dalla Regione Marche e dal Comune di Urbino, in collaborazione con la Galleria Nazionale delle Marche.

Attingendo alla fonte imprescindibile delle sue Lettere, la mostra di Urbino ricostruisce l’intera vicenda del Castiglione nel contesto del suo tempo, accanto a figure altrettanto complesse e affascinanti come quelle di Guidobaldo da Montefeltro, duca di Urbino, di Leone X, dei Medici, degli Sforza, dei Gonzaga e di Isabella d’Este, dell’imperatore Carlo V e di artisti (Raffaello, Leonardo, Tiziano, Giulio Romano) ed intellettuali come Pietro Bembo.

 

 

ORARI
Luglio e agosto
Tutti i giorni ore 10.00 -19.00
Da settembre a novembre
Lunedì ore 10.00 – 14.00
Da martedì a domenica ore 10.00 – 18.00

INFO
T. +39 0722 378.205 +39 0722 2613
info@vieniaurbino.it
iat.urbino@regione.marche.it

Telefono: 0722378205

Leave a Comment

XXXVI ANTIQUARIA PADOVA

Con proposte che vanno dal mini forziere del ‘500 , all’isola di san Giorgio di De Chirico, al bozzetto di Campigli per gli affreschi alla sede universitaria del Liviano di Padova, Antiquaria 2020 ritorna alla grande,  solo ritardata da marzo

Leggi Tutto »

ALPI di Paolo Pellegrin

L’Istituto Italiano di Cultura di Parigi promuove le alpi italiane con una mostra di Paolo Pellegrin ALPI di Paolo Pellegrin Gli 83 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo sono un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali e

Leggi Tutto »

Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite

Il fotografo delle città e delle architetture che rappresenta le principali città del mondo. Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite Dal 1923, Triennale Milano è un’istituzione internazionale che organizza mostre ed eventi su design, architettura, arti visive e teatro. Il Museo del

Leggi Tutto »

BRITISH ART 1930-NOW

Una mostra che aiuta a scoprire i movimenti che hanno definito un secolo di arte britannica BRITISH ART 1930-NOW Il percorso di questa mostra   inizia con opere surrealiste e le risposte alla seconda guerra mondiale, tra cui i tre studi

Leggi Tutto »

HOW ART BECAME ACTIVE

Una mostra che vuol mostrare come dagli anni Sessanta l’arte  ha assunto un ruolo più attivo nella società. HOW ART BECAME ACTIVE La Tate Modern ha dedicato un suo nuovo edificio, la Switch House, a Len Blavatnik, l’oligarca dei due

Leggi Tutto »