AURELIO AMENDOLA. VISTI DA VICINO

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

Aurelio Amendola, ovvero l’arte che fotografa l’arte e la fotografia che diventa arte

AURELIO AMENDOLA. VISTI DA VICINO

 

Aurelio-Amendola-visti-da-vicino_installation view
Aurelio-Amendola-visti-da-vicino_installation view

 

Il Museo Casa Rusca di Locarno fino al 19 settembre ospita la mostra Visti da Vicino di Aurelio Amendola.

Riconosciuto come uno dei più eleganti e prolifici fotografi contemporanei, Aurelio Amendola (Pistoia 1938) è un autore di fama mondiale, la cui fotografia non si riduce a semplice riproduzione, ma è simile alla pratica scultorea, alla sua armonia plastica: è volume e sensualità.

Una mostra antologica che permette di entrare dal vivo in contatto con l’arte di Amendola.

Nel corso della sua lunga carriera, il suo obiettivo ha ritratto i più importanti esponenti della storia dell’arte.

Egli è sublime testimone dell’antico nei suoi scatti dedicati a Michelangelo e a Canova, Bernini, Jacopo della Quercia, Donatello e Giovanni Pisano e alle sculture di cui sapeva quasi far rivivere la profonda anima espressiva.

Ma è stato anche straordinario interprete del contemporaneo con i suoi ritratti di Burri, de Chirico, Warhol, Manzù, Vedova, Ceroli, Lichtenstein, Kounellis e molti altri.

Amendola è stato capace di dialogare con lo spirito degli artisti, restituendone stile e intensità entrando nei loro ’atelier’, luogo privato e inaccessibile, dove l’artista prefigura il suo lavoro in un contesto che ne rispecchia le personalità e l’estro, dove l’opera d’arte viene concepita, realizzata e infine contemplata, ma anche spazio di vita e di autorappresentazione dell’artista stesso.

Aurelio Amendola, ovvero l’arte che fotografa l’arte e la fotografia che diventa arte.

La sua fotografia infatti non si riduce a mera riproduzione, ma è simile alla pratica scultorea, un atto poetico, allo stesso tempo materiale e spirituale, meditativo e seduttivo.

La mostra vuole rendere omaggio a un uomo che ha dedicato la sua vita alla rappresentazione del mondo dell’arte.

Attraverso una selezione di 79 fotografie, il visitatore avrà l’occasione di apprezzare una tra le più interessanti e significative testimonianze fotografiche mai realizzate sui lavori dei maggiori talenti artistici italiani e internazionali, immortalati con un click della sua inseparabile Hasselblad, sempre rigorosamente in analogico.

 

DATA FINE: 19/09/2021

LUOGO: LOCARNO – Museo casa Rusca

INDIRIZZO: Piazza Sant’Antonio Locarno Svizzera

TEL: +41 (0)91 756 31 85

ORARI DI APERTURA

  • Da martedì a domenica 10.00-12.00 / 14.00-17.00

INFO

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.